giovedì 6 Ottobre 2022

La tradizione del Canto del Maggio torna a Montereggio

La tradizione del canto del Maggio di Montereggio, una saga che si perde nella notte dei tempi, si rinnova ogni 1° maggio nell’antico borgo medioevale di Montereggio di Mulazzo, nell’alta Lunigiana.
I maggianti, andando casa per casa, intonano canti e suoni in lingua italiana, intercalati da inflessioni dialettali, caratterizzati da un’andatura allegra e gioiosa. Attraverso brevi stornelli danno il benvenuto alla bella stagione, dopo il lungo inverno. I canti sono accompagnati dalla musica delle fisarmoniche, il cui suono mai copre le voci dei cantori.  I temi dei canti sono svariati: la natura, la primavera e le stagioni, l’amore, l’amicizia e l’allegria.  Il tutto interpretato quale allegoria della vita e simbolo della rinascita e della gioia.
Anche quest’anno Mirco, lo storico fisarmonicista, sarà accompagnato dal gruppo di fisarmonicisti, composto da ragazzi e ragazze frequentanti il “Corso di Fisarmonica Bruno Prato”, organizzato dalla Pro Loco di Montereggio in collaborazione con le scuole del territorio.
Il gruppo dei cantori non usa particolari travestimenti o abbellimenti se non i colorati fiori che lo sbocciare della primavera mette loro a disposizione. Tra gli oggetti che accompagnano i cantori del maggio ci sono il paniere delle offerte, che viene portato ogni anno da qualcuno di diverso, senza rispettare gerarchie specifiche ed i ricordini da donare alle famiglie visitate, in segno di augurio. Il paniere poi si riempie di uova, formaggio, salumi e vino, doni offerti per il canto e che serviranno, come di consueto, per offrire a tutti i presenti una gradevole merenda.
Montereggio paese del Canto del Maggio sarà presente a Suvero il 30 aprile. Nella mattina del primo di maggio i cantori si recheranno in quel di Parana per poi, nel primo pomeriggio tornare a Montereggio, dove tra canti e suoni festeggeranno la primavera.
Il 28 aprile, alle ore 9,30, il Comune di Mulazzo, il Centro Studi Montereggio Lunigiana e la Pro Loco di Montereggio organizzeranno un convegno studi, in ricordo del maggiante/ricercatore Antonio Guscioni dal titolo “Il Canto del Maggio: Tradizione per il Futuro ?”

Ultime notizie

L’immobilismo europeo e lo “strappo” tedesco

Le prime “bollette pazze” stanno raggiungendo anche le famiglie, dopo aver già colpito le aziende. Alcune delle quali hanno già chiuso come i Caroli...

Tresana: un ottobre tra zucche e castagne

Sarà un mese ricco di iniziative a Tresana, incentrato sulla valorizzazione della castagna e sugli eventi ludici: domenica 9 ottobre Fiera d'autunno presso il...

Ricciardi lancia Forza Italia verso le amministrative con il congresso comunale di Massa

In una sala gremita Emanuele Ricciardi, Commissario provinciale di Forza Italia, alla presenza del Coordinatore regionale Massimo Mallegni, ha lanciato il movimento politico azzurro...
it_ITItalian