3 Marzo 2024, domenica
9.2 C
Fivizzano

La Spezia, minaccia due “avversari” con la mazza da baseball: denunciato 33enne

L’ultima mattinata dell’ultimo giorno dell’anno, alla Spezia, in corso Cavour, numerosi passanti si sono trovati ad assistere a una violenta lite.

Nata da un battibecco, apparentemente per futili motivi e vecchie ruggini tra gli interessati, la lite è scoppiata inizialmente solo a parole, tra due ragazzi africani e un sudamericano, ma poco dopo è rapidamente degenerata.

Il cittadino sudamericano, un 33enne già noto alle forze dell’ordine, si è allontanato per fare subito ritorno impugnando una mazza da baseball, che ha più volte roteato all’indirizzo degli avversari, minacciandoli di morte. Questi hanno tentato di difendersi impugnando delle bottiglie di vetro.

Prima che potesse degenerare ulteriormente, con conseguenze facilmente immaginabili, il confronto tra le due parti è stato sedato dall’arrivo di due pattuglie della sezione radiomobile della compagnia dei carabinieri della Spezia, intervenute a seguito delle telefonate fatte in centrale operativa, tramite 112, da numerose persone che stavano assistendo alla scena.

Le chiamate e il tempestivo intervento dei militari hanno evitato che scoppiasse una vera e propria rissa, cosicché nessuno è rimasto ferito.

I militari sono riusciti a calmare gli animi dei due giovani, un 34enne e un 28enne, che avevano impugnato le bottiglie e a rilevare la targa dell’auto con cui l’uomo armato di mazza da baseball era fuggito. Quest’ultimo è stato rintracciato poco dopo presso la sua abitazione e, a seguito di perquisizione, è stata trovata la mazza da baseball in metallo, ancora nascosta a bordo dell’auto.

Raccolte in caserma le prime dichiarazioni necessarie a ricostruire l’episodio, il giovane sudamericano è stato denunciato in stato di libertà per porto di armi e oggetti atti a offendere e minaccia aggravata con l’uso della mazza.

Uno dei due cittadini africani, invece, è risultato destinatario di un foglio di via obbligatorio emesso dal Questore con divieto di fare ritorno a La Spezia fino all’anno 2024 ed è stato quindi denunciato per inosservanza del provvedimento.

News feed
Notizie simili