4 Marzo 2024, lunedì
5.7 C
Fivizzano

La Polizia contro le truffe online

Al termine di accurate indagini scaturite a seguito delle denunce presentate da due internauti della provincia,  personale della locale Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni ha denunciato in stato di libertà ai sensi dell’art. 640 CP (truffa), due cittadini italiani, una 22enne di Pescara residente in provincia dell’Aquila ed un 30enne della provincia di Napoli.
La prima vittima, un 41enne della provincia della Spezia, aveva presentato mediante l’apposita procedura informatica della Polizia di Stato sul sito www.commissariatodips.it  una denuncia querela relativa all’acquisto di materiale per auto che aveva effettuato  su un noto portale di compravendita usato con un utente privato. L’acquirente, su indicazioni del venditore, aveva effettuato il pagamento della merce, tramite ricarica di 280 euro  su carta postepay, senza tuttavia ricevere il prodotto acquistato.
Analogamente nel secondo caso la vittima, anch’egli 41enne spezzino, dopo aver visionato un annuncio  sullo stesso sito di e-commerce, aveva acquistato un orologio, concordando con il venditore il pagamento del corrispettivo mediante ricarica su carta postepay di 290,00 euro. Tuttavia la merce non è mai arrivata a destinazione e, vista l’impossibilità di ricontattare il fornitore, il giovane presentava denuncia alla Polizia di Stato.
Dagli accertamenti effettuati i cyber investigatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno individuato gli autori delle truffe on line, titolari delle carte ricaricate dai malcapitati.
L’occasione è propizia per mettere in guardia ancora una volta gli internauti, ultimamente aumentati in concomitanza delle misure adottate a seguito della pandemia, specie da offerte on line che si presentano particolarmente appetibili poiché molto vantaggiose o esterne ai circuiti ufficiali, quali gli e-store più accreditati che offrono garanzie ed assistenze post vendita.
Nell’attuale emergenza lo strumento del Commissariato virtuale, raggiungibile all’indirizzo
www.commissariatodips.it, rappresenta un valido mezzo non solo per sporgere denuncia per reati telematici, di furto e di smarrimento, ma anche un adeguato punto di riferimento  consigliato per avere informazioni utili per una navigazione consapevole.

News feed
Notizie simili