sabato 22 Giugno 2024

Italia, quarta potenza mondiale nell’intrattenimento digitale

Il podio non lo conquistiamo per un soffio, ma ci piazziamo dietro a Brasile, Spagna e Stati Uniti. Stiamo parlando della particolare graduatoria che studia la penetrazione dell’intrattenimento digitale all’interno della popolazione. Sono 39 milioni i visitatori unici, nel nostro paese, che rappresentano il 92,2% della popolazione digitale. 

Meglio anche di India, Francia e Regno Unito, dove i visitatori unici sono ovviamente di più ma è più bassa la percentuale di popolazione. Dati frutto della ricerca Comscore relativa all’anno 2022, numeri che parlano anche di valori temporali molto interessanti: su 5 minuti trascorsi online dagli italiani, 1 è dedicato all’intrattenimento, con un tempo medio che è aumentato del 44% dal 2019 ad oggi. Ma quali sono i siti più cliccati? Quali sono le piattaforme più cercate dagli italiani sul web? Ovviamente in testa ci sono le forme di intrattenimento legate ai video e allo streaming: YouTube guida la graduatoria insieme a Netflix e Amazon Prime, con numeri interessanti anche per Mediaset Infinity e Rai Play. 31% di penetrazione anche per Spotify, che rappresenta il nome forte per quanto riguarda l’intrattenimento musicale, e infine per tutto ciò che riguarda il gaming.

Come si legge in questo articolo, il settore dell’iGaming, è uno di quelli che sta raccogliendo più successo da parte degli italiani, con un vero e proprio nuovo pubblico attratto da titoli e modalità di gioco innovative come gli eSports. Il gioco, infatti, passa sempre di più attraverso il canale online, con la filiera tradizionale ormai relegata sullo sfondo. Merito della transizione digitale, della diffusione della connettività, della proliferazione di dispositivi e device tra la popolazione. Con numeri interessanti anche per la Liguria, dove si spendono quasi 700 euro pro-capite all’anno.

Secondo quanto riporta l’Istat, infatti, la connettività mobile a banda larga è diffusa nel 36% delle famiglie residenti nella regione, contro il 33% della media nazionale. il 70% della popolazione ligure, inoltre, usa internet, più della metà che lo utilizza praticamente tutti i giorni e solo il 28% che afferma di non usarlo mai.

A scegliere l’intrattenimento online, poi, sono ovviamente i più giovani: gli utenti di età compresa tra i 18 e i 24 anni passano più di 1 ora e 20 minuti su siti e app, un valore che è il triplo rispetto a quello relativo agli Over 45. Una statistica che è la fotografia del tempo che passa. Di un intrattenimento che cambia, in Italia e nel mondo. 

Articoli Simili