17 Aprile 2024, mercoledì
12.7 C
Fivizzano

Il Comune di Fivizzano taglia la tassa rifiuti

Il consiglio comunale di Fivizzano, in data 29 giugno 2021, ha approvato le tariffe della TARI per l’anno 2021 con una riduzione del 7,55%, per un importo diminuito di circa 130mila euro nel piano finanziario 2021 rispetto a quello del 2020.

Si tratta di una riduzione significativa che produrrà un risparmio sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche, “è la prima volta che dall’introduzione della Tares prima e della tari poi si ha una riduzione dei costi”, evidenzia l’Amministrazione.

“Il risultato è ancora più importante perché in quest’anno le nuove regole introdotte dal governo e l’entrata in funzione del nuovo servizio facente capo a Retiambiente, poteva creare grandi problemi e aumenti di costi. Così non è stato grazia alla maggioranza consigliare che ha votato favorevolmente compatta, mentre le forze di minoranza si sono astenute sul piano finanziario e votato contrario sull’approvazione delle tariffe, anche davanti ad una riduzione dei costi”, si legge in una nota inviata alla stampa.

“L’Amministrazione ha lavorato per premiare con una riduzione dei costi, il buon lavoro che tutti i cittadini hanno fatto in questi anni, portando la raccolta differenziata ad una quota attorno all’80%. Tutto ciò è stato possibile grazie a scelte semplici, corrette e serie. Nei prossimi anni, con nuovi investimenti e con attenzione nel proseguire nella raccolta differenziata ci sarà la possibilità di avere ulteriore riduzione e migliorie del servizio. Dopo che nel 2021 il Comune di Fivizzano è stato uno dei pochi, in Italia, a tagliare del 100% la tassa Per le attività economiche che sono state interessate dalle chiusure e restrizioni dell’emergenza COVID19, anche per il 2021 sono state previste ulteriori riduzioni:

50% della tassa per le categorie di bar/ristoranti/agriturismi/alberghi

100% per palestre/impianti sportivi/ cinema,teatri/ impianti termali.
Sono inoltre confermate tutte le riduzione già in essere negli anni precedenti:

10% per le abitazioni tenute a disposizione

100% per 3 anni per le nuove attività commerciali

50% per 3 anni per il subentro in attività commerciali già esistenti

Dal 30% al 50% per le attività bar/tabacchi che dismettono slot machine o videopoker

50% per le attività che si trovano ad un’altezza minima s.L.m. di 700 mt

“Cose giuste e concrete questo è il nostro modo di gestire la cosa pubblica. Con l’approvazione del Pef e delle tariffe tari 2021 abbiamo fatto un grande lavoro, ottenendo un enorme risultato. A seguito della legge regionale che imponeva la gestione dei rifiuti attraverso gli Ato con la creazione di partecipate pubbliche per lo svolgimento del servizio, ho personalmente seguito tutta l’evoluzione del processo con un unico obbiettivo riduzione dei costi e investimenti nel tempo per migliorare il servizio” queste le parole del Sindaco Gianluigi Giannetti, che prosegue, scusandosi per i disservizi sul calendario che si sono verificati negli ultimi giorni, essendoci un nuovo gestore con una situazione gestionale in evoluzione si chiede un minimo di pazienza e comprensione per l’assestamento e miglioramento definitivo del servizio.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili