8 Febbraio 2023

Il 2022 si chiude con Dolce&Farina, la miglior farina di castagna eletta tra 21 aziende

Sono 21 le aziende protagoniste, giovedì 29 dicembre a Sassalbo, a Dolce&Farina 2022, la quinta edizione del contest dedicato alla farina di castagne prodotta tra Emilia e Toscana. Si tratta di una gara tra i produttori di questo tradizionale prodotto della Riserva di Biosfera Unesco dell’Appennino tosco-emiliano. 

“La farina di castagne ottenuta con il metodo tradizionale è un prodotto straordinario che un tempo ha consentito alle comunità montanare di sopravvivere nei difficili inverni appenninici e oggi è un prezioso ingrediente di ricette davvero speciali – spiega Giuseppe Vignali, direttore del Parco nazionale dell’Appennino -. Con questa manifestazione vogliamo sostenere i produttori coraggiosi che hanno sistemato castagneti, acceso metati, macinato castagne essiccate… Per fortuna c’ è un nuovo interesse verso questo incredibile prodotto; queste castagne non vengono da frutteti trattati, ma sono un regalo di boschi bellissimi, vecchi e giovani, biodiversi e pieni di vita”.

“È un laboratorio gastronomico d’Appennino con proposte culinarie all’insegna della qualità e della tradizione. È una occasione speciale per valorizzare un antico prodotto ancora attuale, oltre che per le aziende partecipanti anche per un pubblico sempre più attento alle produzioni di qualità”. 

La manifestazione si terrà presso la sede del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano. In gara i produttori di Parma, Reggio, Lucca e Massa Carrara, si contenderanno un titolo che, per altro, rafforza la rete di sinergie e collaborazioni tra le aziende oltre che col progetto Upvivium Biosfera Gastronomica Menù a Km 0.

Una giuria qualificata, dalle ore 14, effettuerà l’analisi sensoriale del prodotto delle aziende iscritte. Sono membri della giuria Rolando Paganini, Accademia cucina italiana ed ex docente Istituto Alberghiero Bagnone, Giuseppe Mignani, esperto Lunigianese della battitura delle castagne, Gianluca Testa, giornalista di Montagne 360, Francesca Nobili, assessore a Turismo e cultura del Comune di Fivizzano, Gabriele Arlotti – giornalista e assaggiatore internazionale di prodotti agroalimentari.

Dopo i lavori della giuria si proseguirà, alle 16, con la degustazione gratuita per il pubblico dei diversi piatti a base di farine di castagne prodotte delle aziende in competizione, e realizzate dal Castagneto Fiorini di Sassalbo, I pattonari di Agnino, Il Ristorante Gambin con i Panigacci, La Compagnia del Guiterno con la filiera della castagna, La Gelateria di Corniglio col gelato alla castagna. 

Queste le aziende in gara. 

Garfagnana

Agriturismo Il Cilla, Giuncugnano
Coop Agricola Frola, Sillano Giuncugnano
Agriturismo Il Grillo, Giuncugnano
Azienda Agricola Pedrini, Giucugnano

Appennino Parmense

Azienda Agricola Susanna Pizzati, Bosco, Corniglio
Zammarchi Paolo, Casarola, Monchio delle Corti
Quintavalla Mario, Montebello, Corniglio
Branchi Barbara, Corniglio

Appennino Reggiano

I briganti di Cerreto, Ventasso
Corte di Vallisnera, Ventasso
Altimonti, Civago, Villa Minozzo
Agriappennino di Marco Sepe, Ventasso

Lunigiana

Giovanna Zurlo, Fivizzano
Tonelli Mara, Giannarelli Annamaria, Grassi Michela Sassalbo, Fivizzano
Malfanti Francesca, Fivizzano
Az. Agricola La bucolika, Fivizzano
Dino Furletti, Sassalbo Fivizzano
Giannarelli Venturo, Sassalbo Fivizzano
Salvetti Franca, Regnano Casola Lunigiana
Colonnata Fabrizio, Vinca, Fivizzano
Boschetti Giancarlo, Tavernelle Licciana Nardi

Ultime notizie

Aulla celebra il “Giorno del ricordo”

Il “Giorno del ricordo” è una solennità civile nazionale italiana, che si celebra il 10 febbraio di ogni anno,...