A Igor Sibaldi il Premio Speciale Montale Fuori di Casa per l’anno Dantesco

Anfiteatro di Luni
Anfiteatro di Luni – Phyo91, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons

Sabato la premiazione a Luni

Sabato 25 settembre alle ore 16,30 presso il Museo archeologico nazionale di Luni ( via Luni 3) – Casale Gropallo – verrà assegnato il “Premio Speciale Montale Fuori di Casa” per l’anno Dantesco allo scrittore, saggista, traduttore Igor Sibaldi.

Porteranno i saluti il Sindaco di Luni Alessandro Silvestri, la Direttrice del Museo archeologico di Luni Antonella Traverso e la Vice Presidente del Premio Montale Fuori di Casa Barbara Sussi. A dialogare con il premiato, la Presidente Adriana Beverini. L’evento è coordinato da Alice Lorgna, pr manager del Premio.

Sibaldi, come spiega la Presidente Beverini, è scrittore colto e sapiente, un eslege ricercatore della Verità, che attinge in questa sua ricerca alle fonti più varie: dal pensiero dei suoi amati scrittori russi Fedor Dostoevskij, Lev Tolstoj (di cui è traduttore), così come da Carl Gustav Jung e Sigmund Freud, e Carlos Castaneda.

Si è anche occupato di Storia delle Religioni ed è autore di opere sulle Sante Scritture. Ha infatti tradotto dal greco antico il Vangelo di Giovanni e dall’antico ebraico parte della Genesi. Oltre ad apprezzare questi suoi studi il Premio – si legge nella motivazione – gli viene assegnato per aver analizzato la Divina Commedia da un inedito punto di vista psicologico e sapienziale, nell’ambito degli antichi rituali di iniziazione che hanno portato popoli diversi, in epoche diverse, ad avvicinarsi quanto più possibile al divino.

Sibaldi infatti legge il viaggio di Dante nei tre regni dell’aldilà come un percorso a tappe nel quale ogni singolo uomo che lo voglia, nell’arco della sua vita, attraverso diverse iniziazioni individuali, può raggiungere il suo sé divino.

Sibaldi è dunque, aggiunge Adriana Beverini prendendo a prestito un verso di Eugenio Montale, il prototipo dell’Uomo “che si volta” che non si accontenta della realtà esteriore né di spiegazioni dogmatiche, ma vuole spingere il suo sguardo al di là’ del mistero.

Come scrive Eugenio Montale: “Sono colui / che ha veduto un istante /e tanto basta a chi cammina incolonnato/ come ora avviene a noi / se siamo ancora in vita /o era un inganno crederlo. / Si slitta”.

L’evento è realizzato con il patrocinio del Ministero della Cultura e della Città di Luni, in collaborazione con Superstuff e si tiene durante le Giornate Europee del Patrimonio 2021, che coinvolgono musei e luoghi della cultura in tutta Italia.

Prima e della premiazione (alle ore 15,00) è possibile effettuare una visita guidata con l’archeologo (durata 1 ora circa), compresa nel biglietto del museo (4 € intero, 2 € ridotto, gratuito minori 18 anni). Prenotazione obbligatoria drm-lig.museoluni@beniculturali.it.

Per partecipare è obbligatorio il Green Pass e la prenotazione alla seguente mail: premiomontalefdc@gmail.com.

Igor Sibaldi, romanziere, filologo, filosofo, studioso di storia delle religioni, regista teatrale.
Da una ventina d’anni tiene frequenti conferenze e seminari in Italia e all’estero. Tra i suoi maggiori successi: la trilogia I maestri invisibili, dedicata alle aree extratemporali della psiche; Il libro degli Angeli, sull’angelologia ebraica e cristiana; e il romanzo Eterno amore. Ha tradotto e commentato il Vangelo di Giovanni; sono in corso di pubblicazione la sua traduzione e il suo commento della Genesi. Esperto di letterature slave, ha tradotto numerosi classici russi, tra cui Guerra e pace (edizione Mondadori).

Total
2
Condividi
Lascia un commento
Total
2
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: