Guidava con una finta assicurazione: carabinieri scoprono truffa ai danni di una lunigianese

È stata una brutta avventura quella vissuta da una donna di 35 anni residente in Lunigiana che ha scoperto, suo malgrado, di utilizzare la propria autovettura senza la prevista copertura assicurativa. Ad accorgersene sono stati i carabinieri di Pontremoli che, nel corso di un normale controllo al rispetto delle norme alla circolazione stradale, hanno fermato la donna che con assoluta tranquillità ha fornito ai militari i documenti di guida del veicolo e l’assicurazione.


I carabinieri, come prassi, si sono collegati alle varie banche dati per verificare la genuinità dei documenti prodotti ed ecco il colpo di scena: la macchina non era assicurata.
L’esito dell’accertamento è stato così comunicato alla signora che è rimasta incredula e ha spiegato ai carabinieri di aver stipulato la polizza online tramite due broker taliani che le avevano fatto un prezzo molto inferiore rispetto ad altre compagnie assicurative. Siccome in questo momento non stava lavorando, aveva accettato di buon grado questa proposta così conveniente.


A fronte di queste dichiarazioni i carabinieri hanno avviato subito le indagini del caso accertando che quanto riferito all’atto del controllo dalla trentacinquenne era assolutamente vero, riuscendo così a identificare e denunciare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Massa i due finti broker due cittadini italiani di origine campana, uno di 60 e uno di 21 anni, con precedenti per truffa, che si sono intascati il denaro rilasciando certificati di assicurazione fasulli.


A seguito di questa vicenda i carabinieri traggono spunto per raccomandare di prestare la massima attenzione sugli acquisti online diffidando sempre di proposte provenienti da siti non certificati o il cui prezzo sia troppo vantaggioso.
In caso di difficoltà, dubbi o perplessità, i carabinieri sono pronti a fornire consigli o come in questo caso a smascherare queste persone prive di scrupoli.

Lascia un commento
Total
12
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!