sabato, Luglio 2, 2022
spot_img

Grande novità dal Canile di Groppoli di Mulazzo: da giovedì, alla sterilizzazione degli animali ci pensa l’Unione di Comuni Montana Lunigiana

Dalla prossima settimana è in arrivo, in Lunigiana, un nuovo servizio, fondamentale per tenere sotto controllo le colonie feline censite su tutto il territorio della Provincia di Massa Carrara e di alcuni comuni della Liguria, e la riproduzione dei cani abbandonati ospiti del Canile comprensoriale di Groppoli di Mulazzo.

Un passo storico in quanto, attualmente, l’Asl Veterinaria, seppur costretta dalla legge regionale 59/2009, non era più in grado di affrontare l’emergenza, essendo in carenza di personale medico dedicato.

Così, l’Unione di Comuni Montana Lunigiana ha deciso di provvedere direttamente a incaricare un medico veterinario che si occuperà, nel dettaglio, di interventi di ovariectomia/orchiectomia e somministrazione dei medicinali necessari presso la nuova sala operatoria realizzata, sempre dall’Ente, all’interno della struttura del canile.

Un’area dedicata nuova di zecca, che sarà attiva a partire da giovedì 23 giugno 2022.

Il servizio è stato affidato al dottor Natale Balestracci, già direttore sanitario del centro d’accoglienza e della pensione per gli amici a quattro zampe.

Saranno sempre a carico dell’Unione di Comuni tutte le spese relative ai medicinali, dispostivi e presidi medico-chirurgici necessari per gli interventi.

Con grande soddisfazione del dirigente Annibale Piccioli e del dirigente dell’ASL Nord Ovest dottor Armando Tognoni, un passo importante per il territorio lunigianese, in quanto il servizio è fondamentale per l’equilibrio, spesso messo a rischio, della riproduzione di gatti e cani che non hanno padrone, ed è totalmente nuovo per quanto riguarda l’Ente, oggi Unione di Comuni Montana Lunigiana e prima Comunità Montana, che ha deciso di prendersi carico delle spese e dell’attività di controllo del fenomeno del randagismo.


“Un servizio che si aggiunge a questa che è una realtà di eccellenza per tutta la provincia –. commenta l’assessore con delega al Canile e sindaco di Villafranca Filippo Bellesi – Con la realizzazione di nuovi spazi, la creazione di un’area di sgambamento cani aperta a tutti e ora con questo nuovo e importante sevizio, il canile comprensoriale di Groppoli è il punto di riferimento di tutto il territorio. Il prossimo obiettivo è proprio quello del gattile, sempre nell’area del canile, cioè di una struttura per accogliere le colonie feline abbandonate a se stesse.”

Ultime notizie

High Speed League: il 16 luglio inaugurazione dell’impianto di Berceto con Stefano Bonaccini

Sta per partire la High Speed League, il circuito di atletica leggera su pista che toccherà 4 delle piste più performanti in Italia e...

Parco Appennino: compie un anno il centro Laudato Si’ di Bismantova

Compie un anno il nuovo Centro Laudato Si' sorto nelle ex pertinenze dei Monaci Benedettini a Bismantova di Castelnovo ne' Monti."Nel 2017 la Diocesi...

Nasce la Camera di Commercio Toscana Nord-Ovest

Un applauso della platea ha accolto l’acclamazione di Valter Tamburini quale primo presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest, eletto poche ore fa...

pubblicità

it_ITItalian