venerdì 19 Luglio 2024

Fondazione Monasterio e Acqua Fonteviva insieme per la ricerca clinica pediatrica

Storica collaborazione fra due eccellenze locali. Diverse, ma con un nobile obiettivo comune: la ricerca clinica per curare il cuore dei bambini.

Il progetto è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa nel giardino d’inverno di Villa Bertelli a Forte dei Marmi con la presenza dei fautori dell’intesa, il direttore generale della Fondazione Monasterio, Marco Torre, e il presidente di Evam spa – Acqua Fonteviva, Lorenzo Porzano, da mesi al lavoro per questo progetto.

Ricerca clinica nell’ambito delle patologie cardiovascolari pediatriche: questo l’ambizioso obiettivo del sodalizio. Grazie al prezioso contributo di Evam, la Monasterio potrà concentrare le forze dei propri professionisti e le menti dei propri ricercatori sullo sviluppo di nuovi modelli, sia 3D che virtuali, di cardiopatie congenite complesse, e nuove tecniche di imaging 4D per la valutazione ecocardiografica dei flussi sanguigni applicati alle cardiopatie congenite complesse. Ancora, la creazione di banchi di prova sperimentali per l’implementazione delle tecniche di ecografia polmonare, nuovi software per l’interpretazione semi-automatica delle immagini ecocardiografiche, la creazione immediata di referti e il data storage per la big data analysis.

Presenti all’evento, i Prefetti di Lucca, Massa e Pisa, i rappresentati delle associazioni ConfCommercio, Albergatori, Ristoratori, Campeggiatori, Balneari, simbolo di quanto un nobile obiettivo comune muova autorità e associazioni, tutti che guardano nella stessa direzione.

A fare gli onori di casa, il sindaco di Forte dei Marmi, che oggi ha rivestito un doppio ruolo. Bruno Murzi è stato, infatti, per più di 30 anni, il direttore dell’Unità Operativa Cardiochirurgia Pediatrica e del Congenito Adulto e direttore del Dipartimento Pediatrico della Monasterio. Nessuno meglio di lui avrebbe potuto introdurre il progetto: “Sono qui con grande commozione – ha dichiarato – Ricordo quando la Monasterio era solo un’idea nella mente del Professor Donato, quando ha mosso i suoi primi piccoli passi, e ancora quando è esplosa. I risultati ottenuti negli anni sono di una vera eccellenza: è ai primi posti in Italia per la cardiochirurgia. Cura adulti e bambini, è anche questo è una caratterizzazione unica”.

A prendere la parola poi Marco Torre: “Oggi parte per noi una sfida, lanciando questa nuova iniziativa: una collaborazione con un partner diverso, che non si occupa di salute, ma che – come noi – è una eccellenza locale. Lo facciamo per raccontarci, per valorizzare il nostro territorio e per sostenere il nostro impegno nell’ambito della ricerca clinica applicata alle patologie cardiovascolari. Ringrazio Evam e il suo presidente, Lorenzo Porzano, che ha promosso in prima persona questa collaborazione”.

Lorenzo Porzano ha concluso: “Un’azienda come la nostra non può fare altro che dare una mano ad una eccellenza come la Fondazione Monasterio. Basta visitare l’Ospedale del Cuore di Massa per capire cosa accade lì dentro ogni giorno. Tutti noi dovremmo sentire un obbligo morale di dare una mano a una struttura del genere: un’eccellenza non solo del territorio, ma della Toscana intera. Due eccellenze – prosegue – non possono fare altro che stare insieme”.

Al termine, la scoperta della nuova veste grafica delle bottiglie dell’Acqua Fonteviva: un vestito nuovo, per un obiettivo nuovo.

Articoli Simili