I 102 anni di Eugenia Teresa Conti: un’ultra-centenaria a Rsa Villa Angela di Bagnone

Nella ti Rsa Villa Angela di Bagnone si è raggiunto un grande e gioioso traguardo: i 102 anni della Sig.ra Eugenia Teresa Conti, Ospite della Struttura da diverso tempo. 

Così, per celebrare questo importante compleanno a tre cifre, è stata organizzata una festa – che si è tenuta lo scorso 19 novembre, a partire dalle 15:30 – nell’assoluto rispetto delle norme anti-Covid.

Un pomeriggio emozionante e pieno di allegria, a cui hanno preso parte il figlio, la nuora e il nipote, assieme a tutto lo Staff e gli Ospiti di Rsa Villa Angela: una festa con una grande torta, preparata dalle cuoche della Struttura, un generoso buffet e tanti fiori come omaggio alla Signora.

Perché Eugenia è una donna forte, che ha avuto una vita semplice, scandita dal duro lavoro come contadina, e ricca di gioie. Ancora oggi è in grande forma, come raccontano dalla Struttura: a parte qualche piccolo acciacco ricorda tutto ed è attiva nella quotidianità della Struttura.

“Nonna Eugenia”: il racconto di una vita da parte del nipote

Il racconto che il nipote ha lasciato alla Rsa parla di una donna saggia e piena di vita: “La nonna nasce nel lontano 19 novembre 1919, in un posto che si chiama Caghé, nello Zerasco, vicino alla frazione di Valditermine, da una famiglia di contadini: lei e i suoi cinque fratelli.

Ha lavorato nei campi e con le bestie sin da quando era bambina ma, al compimento della maggiore età, si è trasferita a Genova al servizio di una famiglia, dove ha fatto anche la bambinaia. Tuttavia, con lo scoppio della guerra nel ’39, Eugenia è ritornata nella sua Zeri, dove si è sposata con Enrico Nadotti, detto ‘Richetto’, e hanno avuto un figlio: Franco.

Con Richetto proseguono il lavoro di contadini e allevatori di pecore e vacche, fino alla morte del nonno, avvenuta nel 2002. Dopodiché, mia nonna è sempre voluta sempre restare nella sua casa, visto il suo essere forte, autonoma, di carattere, e con la sua devozione alla Madonna di San Marco a Bedonia (PR) dove si è anche recata a piedi scalzi, da giovane, partendo da Zeri.

Brava in cucina, le sue specialità erano l’agnello nei testi, i ravioli e le tagliatelle. Ma nonna Eugenia ha anche sempre amato tanto la compagnia e le “veglie” con le amiche, per chiacchierare a più non posso. Era una provetta fungaiola: conosceva tutti i posti dove raccogliere funghi. Dei fratelli e sorelle, oggi, è rimasta l’ultima.

Le dichiarazioni di Lucia Verni, Responsabile della Struttura

Si è svolto tutto come da programma. La Signora alla mattina non sembrava voler festeggiare, poi durante la festa è rimasta molto soddisfatta, anche per i fiori che le abbiamo regalato, per la vicinanza dei suoi cari, per la pergamena del Comune con gli auguri della sua comunità – Zeri -: continuava  a ripetere che vuole arrivare a 105 anni!

Non solo: ha gradito molto la torta, preparata da noi qui in struttura. Le abbiamo anche preparato lo zucchero filato, che lei non conosceva – non lo ha mai visto e mangiato – per cui si è stupita di quella cosa così dolce e buona.. è stato proprio come portare un bambino al negozio di dolci. Ci ha ringraziato tanto. 

Per la massima sicurezza, e il rispetto delle normative anti-Covid, abbiamo registrato i familiari e l’assessore, poi li abbiamo accolti – passando da fuori – un attimo nel salone per le foto di rito e consegna della pergamena. Sono poi passati attraverso un salone dedicato, per evitare contatti con il resto della Rsa, dove hanno mangiato la torta e brindato con la signora Teresa. Insomma, tutto nel rispetto delle dovute precauzioni, necessarie per ricominciare a vivere!”

Eugenia Teresa e tutti gli Ospiti di Rsa Villa Angela – Struttura Covid-free da ormai diverso tempo – ricevono quotidianamente – da parte di fisioterapisti, OSS, medici, infermieri e animatori, e oltre alle attività assistenziali, sanitarie e riabilitative – una gamma di percorsi ricreativi pensati per garantire la salute e il benessere attivo di ogni persona. Un esempio tra tutti: in questo ultimo mese sono stati tanti gli appuntamenti dedicati agli Ospiti, come la Festa dell’Uva, la Festa dei Nonni, e una Rubrica Social di stimolazione mnemonica. Il tutto all’interno di un ambiente protetto ed estremamente vitale, ricco di progetti speciali in grado di stimolare l’Ospite sotto il profilo motorio e relazionale, salvaguardando, o promuovendo, dove possibile, il recupero e il mantenimento dell’autonomia fisica e psichica.

Non ci resta che augurare a Eugenia Teresa tutto il meglio che questa lunga vita ha ancora da offrire!

Lascia un commento
Total
50
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!