mercoledì, Agosto 17, 2022
HomeNotizieElezioniElezioni provinciali: Matteo Mastrini...

Elezioni provinciali: Matteo Mastrini sfida Gianni Lorenzetti

Presentate ieri le candidature alla presidenza della Provincia di Massa-Carrara e delle liste per il rinnovo del consiglio provinciale (10 consiglieri).

Per la presidenza la sfida il 18 dicembre 2021 nelle elezioni di secondo livello, sarà a due tra il sindaco di Montignoso e presidente uscente, Gianni Lorenzetti, e il sindaco di Tresana, Matteo Mastrini (l’ordine è quello di presentazione delle candidature).

Per il consiglio provinciale sono invece quattro le liste presentate all’Ufficio elettorale della Provincia (sempre in ordine di presentazione):

  • Massa e Carrara Ora (legata al Movimento Cinque Stelle)
  • Riformisti per la tua Provincia (legata a Italia Viva)
  • Centrosinistra per Massa Carrara
  • Cambiamo Massa Carrara (legata al centrodestra)

Lo scadenzario delle elezioni prevede adesso l’esame di ammissibilità delle candidature e delle liste da parte dell’ufficio elettorale (dal 29 novembre al 3 dicembre), il sorteggio per il posizionamento nelle schede elettorali e la pubblicazione sul sito della Provincia dei candidati e delle liste entro il 10 dicembre.

Gli uffici provinciali ricordano che, in base alla normativa, le elezioni per il presidente e per il consiglio sono due procedimenti elettorali distinti e non esiste alcun collegamento formale tra le liste presentate per il consiglio e le candidature a presidente.

Elettori sia per l’una che per l’altra carica sono tutti i sindaci e tutti consiglieri comunali del territorio provinciale.

Il voto, come noto, è ponderato sulla base di un coefficiente attribuito dall’ufficio elettorale prima dell’esame dei verbali dello scrutinio tenendo conto del numero degli abitanti, degli elettori e dei criteri di calcolo stabiliti dalla legge 56 del 2014 che ha riformato le Province.

Sono cinque le fasce in cui è stato suddiviso il corpo elettorale. La prima (fino a 3000 abitanti) è formata da 8 comuni per 88 elettori che votano con la scheda azzurra (Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Mulazzo, Podenzana, Tresana e Zeri). La seconda (da 3000 a 5000 abitanti) è formata da 3 comuni per 39 elettori, scheda arancione (Fosdinovo, Licciana Nardi e Villafranca in Lunigiana). La terza (da 5000 a 10000 abitanti) è formata da 2 comuni per 26 elettori, scheda grigia (Fivizzano e Pontremoli). La quarta (da 10mila a 30mila abitanti) conta 2 comuni per 34 elettori, scheda rossa (Aulla e Montignoso). La quinta e ultima mette insieme le due città maggiori (Carrara e Massa) con 58 elettori (scheda verde).

Ultime notizie

La Asl cerca un immobile ad Aulla o Licciana per Centro minori e famiglie

L'Azienda USL Toscana Nord Ovest rende noto che intende ricercare un immobile/porzione di immobile in locazione passiva, nel Comune di Aulla o Licciana Nardi,...

Montignoso: giovane fermato con il teaser dopo atteggiamenti molesti e minacce contro i carabinieri

Per circa un’ora un giovane di 33 anni di Montignoso ha creato il caos per le vie cittadine dove ha dapprima arrecato disturbo in...

Massa, evade dai domiciliari: sorpreso in strada dai carabinieri viene nuovamente arrestato

Nel corso dei controlli alle persone colpite da misure restrittive, i carabinieri della Stazione di Massa hanno tratto in arresto un 57 enne del...

pubblicità

it_ITItalian