giovedì 13 Giugno 2024

Ecco il progetto della Culla di Bratto

Il progetto ha come obiettivo riattivare la vita, produttiva e artistica, di una vallata al confine tra Toscana ed Emilia Romagna, grazie alla riscoperta di un oggetto che veniva prodotto in un borgo ormai disabitato. L’oggetto è iconico e particolare al tempo stesso, una culla in legno realizzata ad incastro, senza neanche un chiodo e colorata con estratti del faggio.
Le domande che hanno dato vita al progetto sono state:

  • perché non far rivivere la storia di un borgo grazie ad un oggetto?
  • l’arte e il design possono risvegliare la vita di un piccolo borgo di confine?
  • si possono coinvolgere i designer e gli artisti in corsi settimanali dove possono insegnare nuove modalità di approccio a studenti?
  • si può partire dalla tradizione e ricavare nuovi oggetti di design?
  • è possibile re-interpretare la culla in chiave contemporanea?
  • usando colore, grafica delle decorazioni e forme è possibile attivare dei corsi e delle riflessioni?

Per i corsi l’ispirazione è arrivata dai corsi di design che si tengono al Domaine de Boisbuchet in Francia mentre per tutto quello che riguarda i rapporti con il territorio e le sue tradizioni ci sono stati incontri e presentazioni nel comune di Pontremoli in Lunigiana, che ha accolto e supportato l’idea.
“Abbiamo così finanziato l’idea con un crowfunding promosso da Fondazione Carispezia ed Eppela. Con i diecimila euro raggiunti abbiamo così iniziato la programmazione”, scrivono i responsabili del progetto.

Programma dei corsi e delle conferenze

“Abbiamo dato l’avvio al ciclo dei corsi con un momento teorico; tre giorni di conferenze dal 14 al 16 Marzo sulla “Rigenerazione nei borghi e nei centri minori” organizzato da Semi di Rigenerazione, gruppo di lavoro nato dal master U-Rise di Iuav, che ha dato modo di lasciarsi ispirare dal pensiero di rigeneratori, sociologi, antropologi, economisti, Airbnb e artisti”.
“Con il programma dei prossimi mesi, diviso in tre macro-aree, vogliamo fornire strumenti creativi e artigianali che possano ispirare nuove azioni”.

  • Il primo ciclo, da Aprile a Giugno, avrà come tema “Le ispirazioni dalla NATURA”;
  • Il secondo ciclo, da Luglio a Settembre, avrà come tema “ Le ispirazioni dal mondo delle IDEE”
  • Il terzo ciclo, da Ottobre a Dicembre, avrà come tema “ Le ispirazioni dal mondo dell’ARTE, dell’ARTIGIANATO e delle TRADIZIONI”

Gli eventi si articoleranno in:

  • brevi dimostrazioni pratiche
  • corsi di mezza giornata
  • workshop settimanali con designer
  • conferenze
  • mostre dei manufatti
  • escursioni e passeggiate nei boschi

I corsi saranno tenuti in varie sedi, alcuni gratuiti e altri con tariffa agevolata poiché finanziati dal progetto, per permettere a studenti, residenti, sostenitori e appassionati di poterli seguire. I primi corsi, di una giornata, hanno permesso di familiarizzare con tinture naturali (Eco print con Monica Biamonte) e stampe floreali (Monotipi Botanici con Marina Lombardi).
Questo il calendario dei prossimi incontri estivi:

  • 8 Giugno Scrittura Creativa con Martha Cooley, romanziera e docente
  • 10/15 giugno corso residenziale “Texture Mon Amour” con Gala Fernandez, designer e grafica di tessuti
  • 17/22 giugno corso residenziale “Imaginative Design” con Sigga Heimis, creative leader a Ikea
  • 22/28 luglio corso residenziale “ Tramandare oggetti” con Antonio Aricò e Unifi- corso di design dello sviluppo sostenibile di Calenzano
  • 14/15 settembre seminario “Riattivare la creatività”, laboratorio con una psicologa, una designer ed una artista

Con l’autunno e l’inverno i corsi saranno legati all’artigianato e alle tradizioni popolari in concomitanza con una mostra degli elaborati dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, studenti del corso di Decorazione.

Logistica

Si visiteranno, nella valle del Verde, il  borgo di Bratto per disegni e ispirazioni in natura ed il borgo di Guinadi, che ha attivato un albergo diffuso ed una cooperativa di comunità.
Gli studenti soggiorneranno presso il Castello del Piagnaro di Pontremoli, che dispone di una foresteria per i pellegrini della via Francigena.
I corsi saranno itineranti poiché incentrati sulla scoperta del territorio e le classi saranno tenute presso il Castello del Piagnaro, sede del Museo delle Statue Stele www.statuestele.org.
Informazioni sui corsi
I corsi sono destinati a studenti del liceo, dai 16 anni in su, studenti universitari, appassionati, professionisti.
Prezzi

  • Corso + pernotto al Castello

Professionisti: 180 euro// Studenti accademia- università: 150 euro// Studenti liceo (dai 18 anni): 100 euro

  • Solo Corso

Professionisti: 130 euro//Studenti accademia-università: 110 euro// Studenti liceo (dai 16 anni): 50 euro
Sono previste borse di studio a copertura dei costi per gli studenti.
Contatti
Per qualsiasi informazione contattare:
culladibratto@gmail.com
Anna Fabrizi +39 3389022543
 

Articoli Simili

Verified by MonsterInsights