Congo, uccisi ambasciatore italiano e un carabiniere

Questa mattina a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, c’è stato un attacco contro un convoglio della missione delle Nazioni Unite. Nell’attacco sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e un carabiniere che era nel convoglio con il diplomatico, Vittorio Iacovacci 30 anni. Ucciso anche il loro autista.  Altre persone sono rimaste ferite. Secondo fonti diplomatiche Attanasio è stato colpito da colpi d’arma da fuoco, è arrivato all’ospedale di Goma in condizioni critiche, ed è morto “in seguito alle ferite riportate”. 

“Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della citta di Goma uccidendo l’Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali in Repubblica Democratica del Congo”.

– Sergio Mattarella

Del convoglio faceva parte anche il capo delegazione Ue a Kinshasa. Un portavoce del Virunga National Park ha riferito che  l’attacco nei pressi di Goma rientrerebbe in un tentativo di sequestro. Ma la matrice non è ancora chiara. l sito congolese ‘Actualite.cd’,citando “alcune fonti” circa l’imboscata scrive che “gli autori dell’attacco avrebbero avuto come obiettivo principale proprio il diplomatico italiano” precisa riferendo che “sono intervenute le Fardc”, ossia le Forze Armate della Repubblica Democratica del Congo, “e le guardie del Parco nazionale dei Virunga”.

L’attacco è avvenuto vicino alla città di  Kanyamahoro intorno alle 10.15. Diversi gruppi armati operano nella zona di Virunga, al confine tra Congo,  Ruanda e Uganda, nell’est del paese.

Total
3
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
it_ITItalian