17 Aprile 2024, mercoledì
12.7 C
Fivizzano

Castagnetoli, gli abitanti scrivono al sindaco Novoa per avere chiarezza sul rifacimento dell’aiuola del borgo

La comunità di Castagnetoli ha scritto lo scorso ottobre al sindaco di Mulazzo Claudio Novoa una lettera per fare chiarezza sui lavori nell’aiuola del borgo.

Ecco le parole degli abitanti inviate dal signor Osvaldo Vivaldi:


Caro Sindaco,

Ringraziandola per averci concesso la possibilità di sistemare l’aiuola del nostro borgo, con la presente ci troviamo, con profondo dispiacere, a dover contestare l’operato del nostro compaesano F.S, ideatore del progetto, del quale avevamo accettato, all’unanimità e in buona fede, la sua richiesta verbale di essere anche responsabile dei lavori.

Consideriamo che i lavori sono iniziati il 26 aprile 2022, con l’acquisto dell’aiuola.

Sin da subito siamo stati esclusi sia dal punto di vista organizzativo del lavoro sia da varie altre consultazioni, specie in merito ai costi.

Ad ora, per esempio, non siamo messi al corrente delle spese affrontate e quanto esse influiranno, eventualmente, sulle prossime tasse. Inoltre, secondo noi, i lavori si stanno svolgendo al di fuori delle regole basiche per la sicurezza.

Il progetto che ci era stato presentato, non equivale del tutto a ciò che si sta realizzando per tanto, da che doveva trattarsi di un’aiuola, ad ora ci stiamo ritrovando con un giardino che ha una funzione ed un’occupazione pubblica ben differenti da quelle che si pensava.

Nonostante i tanti tentativi di dialogo, purtroppo, in questi sei mesi non sono mai state ascoltate, consultate, accolte le nostre opinioni in merito all’andamento dei lavori ricevendo chiusura e ostilità.

Purtroppo il progetto che il C. sta realizzando non risponde in gran parte alle necessità comuni degli abitanti del borgo. Per questo motivo, e poiché l’aiuola, ancora da concludere, non è più un lavoro di comunità come sperato (motivo simbolico per cui avevamo deciso insieme di sistemarla definitivamente), con la presente dichiariamo di disconoscersi da questo rifacimento e confermiamo, come già scritto sulla nostra prima richiesta, che eventuali responsabilità penali saranno a carico della sola associazione Maek APS nella persona di F.C., per quel che riguarda la comunità di Castagnetoli, in quanto responsabile dei lavori.

Poiché trattasi di un luogo pubblico, qualsiasi decisione il Comune possa prendere in merito a questa questione chiediamo che ci venga comunicato.

Nonostante il profondo dispiacere e la delusione per come stanno procedendo le cose, teniamo a precisare che non è nostra intenzione muovere denunce e/o querele a carico del nostro compaesano, del quale riconosciamo tenacia e impegno e di cui nutriamo un affetto, al di là della questione di cui si sta trattando.

La nostra, è solo una comunicazione formale che conferma le varie posizioni legali già definite nella nostra prima richiesta da Lei deliberata ( n. 57 dell’08/06/2022).

La ringraziamo per la Sua attenzione e Le auguriamo un buon proseguimento di giornata.

Comunità di Castagnetoli


Edit: Abbiamo eliminato la lista dei nomi che avrebbero sottoscritto la missiva.


Edit 2:
Come richiesto evidenziamo quanto scritto via Pec dal sig. Massimo Vignali: “Con la presente siamo pertanto a diffidarvi a nome di mia moglie P.P e di mia suocera A. M. all’utilizzo dei nomi associati a qualsivoglia disputa o contesa“.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili