21 Aprile 2024, domenica
9 C
Fivizzano

Carrara: 7.000 euro di multa e 50 Kg di prodotti ittici sequestrati nei controlli della capitaneria di porto

Continua senza sosta, in questi ultimi scorci di estate, l’attività di contrasto alla pesca illegale ed alla tutela della filiera ittica da parte degli uomini guidati dal capitano di fregata Antonio Masiello, capo del compartimento marittimo e comandante del porto di Marina di Carrara, con il coordinamento della direzione marittima di Livorno.

Un’estate calda, sotto ogni punto di visita, in cui, di fianco alle attività di controllo sulla sicurezza della balneazione e sulla salvaguardia della vita umana in mare, la capitaneria di porto di Carrara ha continuato a svolgere le proprie attività istituzionali di controllo e prevenzione nella filiera ittica, di verifica delle catture degli stock ittici ed ancor più di tutela della salute dei cittadini, quali consumatori finali del prodotto.

Infatti nella scorsa settimana, il personale militare della guardia costiera ha posto sotto la lente di ingrandimento, a più riprese, diversi esercizi commerciali incluso le catene di grande distribuzione al dettaglio e strutture alberghiere, particolarmente rinomate, al fine di verificare se il prodotto venduto agli utenti finali, non solo fosse di qualità, ma del tutto aderente alle norme in vigore sulla tracciabilità, etichettatura e conservazione.

L’attività svolta, ha fatto emergere come alcuni esercizi commerciali controllati avessero disatteso le norme di settore, commercializzando prodotti scaduti, non tracciati o omettendo di fornire le indicazioni necessarie con la relativa etichettatura.

Il prodotto ittico rimosso dal commercio dai militari della guardia costiera di Carrara, è stato pari a circa 50 kg. Di questi ben 10 kg sono stati avviati alle relative procedure di smaltimento poiché i prodotti erano scaduti e non più edibili.

L’importo di 7.000 euro è il totale delle sanzioni elevate nei confronti degli esercizi commerciali ispezionati per la violazione delle norme a tutela della filiera ittica e del consumatore.

La capitaneria di porto di Marina di Carrara, nell’ambito dei controlli istituzionali di questo settore, dall’inizio dell’anno 2022 ha effettuato già oltre 800 controlli che hanno portato all’emissione di 15 sanzioni amministrative per un totale di 22.000 euro e 200 Kg di prodotto ittico sequestrato, il tutto inquadrato nell’attività istituzionale di tutela della filiera ittica, del mercato alimentare, ma soprattutto a tutela della salute dei cittadini e dei consumatori.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili