27 Febbraio 2024, martedì
9.1 C
Fivizzano

Bagnone: parte sabato la terza edizione di Arte in Borgo

Dialogare e confrontarsi per condividere gli stessi valori tra artista e visitatore per costituire una commistione di intenti in cui il messaggio espresso con le parole dell’arte vuole essere propositivo nei confronti di una società in cui vi è sempre più bisogno di partecipazione.
Perseguendo questo intento empatico Arte in Borgo 2019 alla terza edizione presenterà, in varie sezioni attraverso un consolidato percorso in cui le bellezze del luogo avvolgono la bellezza dell’arte, artisti dal linguaggio espressivo diverso, in un confronto che spazia tra pittura iconica e aniconica, tra pittura di narrazione e opere che sconfinano nell’arte concettuale, per sviluppare un avvincente confronto aperto.
A Bagnone quindi l’arte di qualità si incontrerà ancora inoltrandosi in una avvincente passeggiata tra Piazza Roma e il secolare Ponte Vecchio, tra il Teatro Quartieri, centro attivo della cultura bagnonese da sempre e la suggestiva chiesa del Castello Noceti Malaspina.
L’evento inizierà sabato 27 luglio alle 18 con il tema Dall’affresco alla pittura a secco su parete nell’arte sacra, supportato da interventi del maestro Angelo Savarè e introduzione a cura di Gianpiero Brunelli.
L’argomento in calendario per domenica 28 luglio alle 21 è Il paesaggio prima e dopo Monet, conversazione sull’evoluzione storica della pittura del paesaggio a cura di Angelo Savarè, pittore, Tina Pedrazzini pittrice e Gianpiero Brunelli.
Come omaggio nella ricorrenza del cinquecentesimo della scomparsa del grande genio Venerdì 2 agosto alle 21, la figura di Leonardo pittore verrà presentata a cura di Luciano Bertocchi, noto studioso e esperto di storia dell’Arte. Infine sabato 10 agosto alle 18, con interventi del maestro Adam Cinquanta e breve introduzione storica a cura di Gianpiero Brunelli, si parlerà de La vetrata artistica: dal vetro della cattedrale a lla cromofusione.

L’evento artistico, ideato e curato da Gianpiero Brunelli, sarà articolato in diverse modalità di presentazione quali mostre personali di pittura, scultura e installazioni di artisti noti in campo nazionale e mostre a tema sparse in varie location del borgo fino all’11 di agosto.
Le mostre personali saranno ospitate nei vari spazi del Teatro Quartieri ad iniziare dalla Sala Polifunzionale dove Adam Cinquanta, artista del vetro, presenterà My canvas is glass, una quindicina di opere in tecniche varie realizzate sia in cromofusione che in vetro legato. Lo stesso autore sarà presente anche nel foyer del Teatro con un’opera in omaggio a Leonardo da Vinci la Dama con l’ermellino pregevole copia su vetro a piombo.
Sempre nel foyer, Tino Bracchi, artista che predilige la commistione di vari materiali, sarà presente con una dozzina di dipinti su pannello da titolo Tracce.
La Pinacoteca Garavaldi, oltre alla possibilità di ammirare gli splendidi dipinti in permanenza di Enrico Garavaldi, ospiterà la mostra “Lib-eRi: biblioteca d’artista” una sofistica rassegna di sculture su carta legate con materiali vari degli artisti cremonesi Patrizio Marigliano e Vittorio Venturini.
Sotto lo stesso titolo già presentato nelle precedenti edizioni “Trascendenze: dialogo tra arte e spiritualità”, verrà allestita, ancora nella suggestiva chiesa del castello con dipinti su tela di Angelo Savarè, un’installazione progettata da Gianpiero Brunelli, con una croce di circa 4 metri e opere dello stesso Savarè, mentre in un’altra parte della navata Adam Cinquanta presenterà un particolarissimo trittico di sculture in vetro sulla Passione di Cristo.
Il confronto tra Arte ed Ecologia sarà infine la nuova proposta di Arte in Borgo 2019 con l’intento di sensibilizzare la coscienza comune sul tema ambientale che ha assunto negli ultimi tempi caratteri drammatici.
Le opere in mostra in questa sezione saranno di Gianpiero Brunelli, Adam Cinquanta, Antonio Maioli, Patrizio Marigliano, Tina Pedrazzini, Angelo Savarè, Gianbattista Scacchi e Vittorio Venturini, le quali pur nella varietà di espressione avranno lo scopo di denunciare, se pur con il tocco lieve dell’arte, la gravità della situazione ambientale.
Non solo mostre : ad arricchire l’offerta culturale dell’evento sono previsti infatti ben quattro incontri sul tema Dialoghi d’Arte che si terranno tutti nella Pinacoteca Garavaldi.

Leggi anche:
https://ecodellalunigiana.it/2019/07/23/a-pontremoi-ha-aperto-i-battenti-spazio-arte/

News feed
Notizie simili