martedì 18 Giugno 2024

Assistenza socio-sanitaria a domicilio: la Sds Lunigiana cerca operatori

Fino al prossimo 25 settembre si possono presentare le manifestazioni di interesse all’avviso “Sostegno all’assistenza socio sanitaria domiciliare” per la realizzazione del progetto “Ancore” (Assistenza per una collettività responsabile), pubblicato dalla Società della salute della Lunigiana. L’avviso ha lo scopo di formare una lista di operatori ai quali i beneficiari dei relativi buoni servizio possano rivolgersi per ricevere le rispettive prestazioni.

Il progetto prevede due azioni. La prima azione è rivolta agli operatori economici, ai gestori di RSA e ai liberi professionisti (per esempio infermieri, fisiterapisti, Oss, Osa) per erogare servizi in RSA e in strutture cure intermedie per anziani con limitazione temporanea dell’autonomia o a rischio di non autosufficienza o per disabili gravi e alle loro famiglie. Per tale azione la Società della Salute della Lunigiana ha previsto un budget complessivo pari a 110mila euro da erogare sotto forma di buoni servizio del valore di 1.500-3.000 euro da assegnare ai beneficiari.

La seconda azione è rivolta agli enti del Terzo settore e ai liberi professionisti e riguarda l’accesso a servizi di carattere socio-assistenziale di sostegno e supporto alle persone con diagnosi di demenza e alle loro famiglie, per garantire una reale possibilità di permanenza presso il proprio domicilio e all’interno del proprio contesto di vita. Per tale azione la Società della Salute della Lunigiana ha previsto un budget complessivo pari a 90mila euro, da erogare sotto forma di buoni servizio del valore di 3-4mila euro da assegnare ai beneficiari.

Per ogni ulteriore informazione sulle modalità di presentazione delle manifestazioni di interesse, gli interessati possono consultare l’avviso disponibile all’albo online della Società della salute della Lunigiana, al sito www.sdslunigiana.it (nella sezione “Trasparenza” cliccare su “Albo on line” e poi cliccare sulla Delibera numero 24 del 4 settembre 2023). 

Articoli Simili