martedì, Giugno 28, 2022
spot_img
HomeLa SpeziaArcolaArcola, la proposta di...

Arcola, la proposta di Piero Donati: “Adotta una maestà”

Adotta una maestà. Potrebbe essere tranquillamente questo, il nuovo motto per la campagna di difesa, valorizzazione e promozione di uno dei beni monumentali più interessanti diffusi soprattutto in tutta la Lunigiana storica.

Fra le 4mila edicole votive in marmo delle Apuane diffuse fra le province di Massa Carrara, una parte della Garfagnana e in una piccola parte di Emilia il numero maggiore è a Fivizzano, seguita da Pontremoli oltre che, ovviamente, nella città di Carrara.

La mappa precisa è stata presentata nuovamente qualche giorno fa, ad Arcola, dove tra le altre cose ci sono esempi molto significativi di queste opere diffuse soprattutto nel Seicento e comunque a partire dal Concilio di Trento fino al 1950 almeno. All’interno della presentazione del volume dedicato, “I maestri delle maestà. Protagonisti e comprimari”, (GD Edizioni, Sarzana), a cura del massimo esperto mondiale del settore, lo storico dell’arte, Piero Donati e sostenuto dal Cai (Club alpino italiano) – che dal 2019 sostiene già il percorso di individuazione e catalogazione delle maestà.

Fra le cose più interessanti del momento pubblico di presentazione, patrocinata dal Comune di Arcola, la proposta dello stesso Donati: “A tutela di questi beni che rappresentano la nostra storia, il Comune potrebbe proporre alle scuole di adottarne di volta in volta una. Così da difendere le maestà, per esempio, dalle erbe infestanti, dai fenomeni atmosferici, dai ladri e contemporaneamente insegnare a studentesse e studenti l’importanza di queste immagini spesso dedicate alla Madonna come a vari santi, che erano commissionate spesso dai ceti dominanti della società dell’epoca, ma che poi sono diventate tante volte punti importanti del cammino, dei vari passi, oltre che punti evocativi della devozione religiosa. In tanti paesi e borghi le maestà illuminano i margini”.

E’ possibile acquistare il libro “I maestri delle maestà. Protagonisti e comprimari”, (GD Edizioni, Sarzana) sul sito della casa editrice, sul sito lemesta.it sul sito del Cai di Sarzana caisarzana.com o nelle librerie Modadori di Sarzana e Bini di Carrara.

Ultime notizie

In libreria arriva il nuovo libro di Athos Bigongiali e Oreste Verrini

«Il mare è il luogo deputato del viaggio. Lo è fin dai tempi antichi e lo è rimasto e non c’è cielo né terra...

Lunigiana: ignoti manomettono l’impianto irriguo di Bagnone – Villafranca

I tecnici del Consorzio 1 Toscana Nord, dopo numerosi controlli, sono riusciti a ripristinare il corretto funzionamento dell'impianto irriguo di Bagnone – Villafranca. Le...

Parte il 9 luglio la seconda estate di “FalciPower”, la stagione artistica dello Spazio Nin a Falcinello di Sarzana

Avrà inizio sabato 9 luglio alle ore 21.00, presso il Centro sociale Spazio Nin di Falcinello in via Terma, il cartellone di eventi e...

Leggi anche

it_ITItalian