sabato 22 Giugno 2024

Carabinieri scoprono un impianto artigianale per rubare l’energia

L’impianto è stato immediatamente messo in sicurezza e il responsabile denunciato

Da giorni i cittadini di Romito Magra (SP) sentivano un forte odore di gas provenire dal manto stradale. Questa mattina i Carabinieri della Locale Stazione e i tecnici di ItalGas sono intervenuti presso una abitazione della frazione Arcolana dove constatavano che quella che sembrava una semplice perdita era in realtà una manomissione artigianale, realizzata con tubi idraulici, che consentiva ad un residente di Arcola di utilizzare il gas senza pagare le bollette.

I Carabinieri accertavano che l’uomo, un idraulico di 45 anni, aveva il contatore del gas sigillato da oltre quattro anni. Si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco in quanto l’impianto di bypass, realizzato maldestramente, aveva generato una copiosa perdita di gas proprio in corrispondenza del manto della strada provinciale di Romito Magra, in direzione di Lerici, frequentata da diverse centinaia di veicoli giornalieri.

L’impianto è stato messo in sicurezza e l’uomo dovrà rispondere di fronte all’Autorità Giudiziaria di La Spezia dei Reati di Furto di Energia Gas e Attentato alla Sicurezza degli Impianti di Energia Gas. 

Articoli Simili