A La Spezia oggi si scende in piazza per lo Sciopero Transfemminista

“Questo 8 Marzo non sarà facile, ma è necessario. Ci incontriamo tuttx nella zona fuxia, presidio in piazza Mentana alle 17:30, rispettando le disposizioni anti covid e indossando la mascherina, prendendoci cura l’unx dell’altrx. Lo sciopero femminista e transfemminista non è soltanto una tradizionale forma di interruzione del lavoro ma è un processo di lotta che attraversa i confini tra posti di lavoro e società, entra nelle case, invade ogni spazio in cui vogliamo esprimere il nostro rifiuto di subire violenza e di essere oppressə e sfruttatə”. A scriverlo in una nota stampa è l’assemblea di Non Una di Meno La Spezia.

“A un anno esatto dall’inizio della pandemia globale che ha avuto pesantissime ricadute sulla violenza di genere in ogni suo ambito, vogliamo costruire una zona fucsia, una zona di cura transfemminista e di liberazione – scrive il collettivo -. Proprio oggi che il nostro lavoro, dentro e fuori casa, è stato definito «essenziale», e questo ci ha costrette a livelli di sfruttamento, isolamento e costrizione senza precedenti, noi diciamo che “essenziale è il nostro sciopero, essenziale è la nostra lotta!”. Se ci fermiamo noi si ferma il mondo”.

“Questo è un appello a scioperare l’8 marzo, dal lavoro produttivo e riproduttivo, dai/dei consumi e dai/dei generi. Questo è un appello a scendere in piazza tutti e tutte insieme, indossando un panuelo o qualcosa di fuxia, costruendo insieme la Zona Fuxia, contro la violenza maschile sulle donne, la violenza di genere e dei generi”.

Il vademecum su come scioperare, si può trovare al link: https://nonunadimeno.files.wordpress.com/2021/02/vademecum-nudm-8-marzo-2021-logo-def.pdf
Info e contatti, Facebook, Instagram @nudmlaspezia, nudmlaspezia@gmail.com

Total
3
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
3
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!