2 Marzo 2024, sabato
8.6 C
Fivizzano

Successo per il terzo appuntamento del "Sarzana Opera Festival. Sarzana e le sue chiese"

Nuovo successo per il terzo appuntamento del Sarzana Opera Festival “Sarzana e le sue chiese”.
In più di 300 hanno partecipato ieri al percorso itinerante che ha visto protagonista la città di Sarzana e alcuni tra i suoi gioielli sacri più preziosi, in un viaggio multi sensoriale fatto di arte, musica e poesia.
Sette tappe, un itinerario che partendo dall’antica pieve di S. Andrea, ha collegato capolavori artistici noti come La concattedrale di S. Maria, l’oratorio della Misericordia, attuale sede del museo diocesano e la chiesa di San Francesco, a tesori non sempre visibili al grande pubblico, come l’oratorio di Santa Croce e l’oratorio di San Girolamo, con una doverosa sosta nel luogo dove la tradizione vuole sia avvenuto l’incontro tra S.Francesco e S.Domenico.
Un percorso di suggestione artistica e musicale e allo stesso tempo un modo differente per conoscere o approfondire la storia di luoghi significativi della città fortemente voluto da Fiammetta Gemmi ideatrice del festival assieme al comitato amici del Loggiato, con la regia di Pino Ammendola.
Un successo annunciato grazie alla presenza di relatori d’eccezione quali il prof. Egidio Banti, il musicologo Giancarlo Landini, il direttore della Biblioteca Vaticana Antonio Manfredi, la direttrice del Museo diocesano, Barbara Sisti e alla bravura di artisti del calibro dell’attrice Maria Letizia Gorga, voce narrante dal forte impatto emotivo le cui vibrazioni sono state amplificate dalle note di Giovanna Famulari al violoncello, di Massimo Colombani al flauto, di Edoardo Filippi, allievo del liceo musicale cardarelli al sax, di Mauro Montanelli all’organo e al clavicembalo, di Marco Pedrona al violino, di Veronica Pucci all’arpa e dalle sonorità vocali degli allievi della Compagnia dell’Ordinesparso di Giovanni Berretta che hanno accompagnato il pubblico durante parte del percorso oltre a portare in scena, nell’oratorio di Santa Croce, una crocefissione di forte impatto emotivo. La serata si è conclusa nella chiesa di San Francesco con un concerto di musica sacra dove protagoniste sono state le voci del Mezzo Soprano Paola Cacciatori, del soprano Lucia Conte e del baritono Allan Rizzetti. Al termine della serata non è mancato un doveroso tributo al Maestro Franco Zeffirelli, recentemente scomparso accompagnato dalla voce narrante di Maria Letizia Gorga.
Prossimo appuntamento questa sera, al teatro Impavidi, alle 20.30 per la finalissima del concorso Spiros Argiris. A seguire domani, sabato 29 giugno, sempre alle 21.30, grande concerto del giovane tenore Ivan Ayon Rivas sul sagrato della concattedrale di S. Maria. Per tutti gli appuntamenti visitate il sito www.sarzanaoperafestival.com

News feed
Notizie simili