Scopri Aulla: un programma con 5 visite guidate a luoghi conosciuti e sconosciuti

E’ stato presentato nel pomeriggio, con una conferenza stampa presso il comune di Aulla, il nuovo programma di visite guidate, a calendario per i mesi di maggio e giugno 2021, interamente dedicato ad Aulla e al suo territorio comunale.

Il programma, nato dalla sinergia tra comune, professionisti del turismo e associazionismo attivo sul territorio, è stato strutturato e presentato da Sigeric, cooperativa di riferimento per la Lunigiana nella fornitura di servizi turistici di alto livello, esperta nella creazione di offerte in grado di rispondere alle esigenze di ogni tipologia di turista in visita sul territorio.

Un calendario articolato in cinque tappe esemplificative delle principali attrattive storico-naturalistico-paesaggistiche di questa parte di Lunigiana, con appuntamento inaugurale fissato per il 9 maggio presso il Castello di Pallerone. Seguirà Albiano, il 23 maggio, con una visita dedicata ai tesori nascosti della frazione aullese, a cura di Farfalle in Cammino, costola associativa di Sigeric anch’essa con un’ampia esperienza sul campo, ed il contributo della ProLoco locale nelle persone di Chiara Pastine e Chiara Bettalli, giovanissime leve della promozione locale, entusiaste dei propri studi in ambito turistico-culturale e desiderose di trasmettere ai visitatori l’amore per il proprio territorio.

“Abbiamo colto l’invito della presidente della Pro Loco Barbara Ferrari – spiegano le due studentesse – e abbiamo pensato di far conoscere meglio il nostro territorio. Dal crollo del ponte non si fa altro che parlare di Albiano per eventi negativi e noi abbiamo deciso di invertire la tendenza e usare la grande attenzione verso il nostro paese ma per fare una pubblicità positiva. In tanti non sanno che c’è un borgo e tanti tesori nascosti che aspettano solo di essere visitati e valorizzati”.

Il 6 giugno previsto un innovativo itinerario trekking La Via Francigena “a vedere il mare”, con partenza da Bibola, transitando da Vecchietto, fino al valico del Monte Grosso, che regalerà ai partecipanti l’esperienza di un emozionante scorcio sul mare. Il programma prosegue con l’appuntamento del 13 giugno dedicato al borgo di Caprigliola, con un itinerario trekking lungo i sentieri dei boschi caprigliolesi, dalle antiche mura medicee ai mulini a pietra. La visita sarà a cura di Farfalle in Cammino, con il supporto della Cooperativa L’Ortara e della ProLoco di Caprigliola. Chiude questa prima tranche di visite l’immancabile Abbazia di San Caprasio, ambita meta di pellegrinaggio per migliaia di visitatori ogni anno, protagonista dell’appuntamento del 20 giugno.

Il vicesindaco e assessore al Turismo Roberto Cipriani dichiara con entusiasmo la propria soddisfazione nel “mettere a sistema qualificati professionisti del settore e associazionismo locale per far riscoprire le eccellenze del territorio: un primo passo in vista dell’estate per ripartire insieme con energia e portare alla conoscenza dei visitatori la Lunigiana nascosta di cui il comune di Aulla è custode. Fondamentali in questa azione di rilancio il supporto delle ProLoco locali e il contributo dei più giovani, in particolare nel recupero della sentieristica storica, come sta avvenendo a Caprigliola, Stadano e Albiano”.

Gli fanno ecco i referenti di Sigeric, che tramite il presidente Pierangelo Caponi sottolineano l’importanza di questo “primo approccio ad un percorso di programmazione turistica seria e sistematica realizzato in collaborazione con l’Amministrazione di Aulla – la prima a presentare un calendario di appuntamenti per la stagione primaverile – con il prezioso supporto di una rete territoriale estremamente proattiva”.

Chiara Bettalli e Chiara Pastine

Nelle parole del sindaco Roberto Valettini: “L’Amministrazione di Aulla è lieta di presentare un programma turistico per la primavera 2021, che è il segno e il desiderio di una ripartenza strutturata su più giorni, più itinerari, più eventi, che tocca le realtà di Albiano, Caprigliola, Bibola-Vecchietto, Pallerone ed Aulla, volendosi aprire anche alle altre frazioni ed alle altre emergenze turistico-culturali”.

Il sindaco ha ringraziato i presidenti delle ProLoco di Aulla, Marco Profili, di Caprigliola, Daniela Cocchi – presenti alla conferenza stampa – e di Albiano, Barbara Ferrari. Uno speciale ringraziamento è stato fatto al direttore del Museo di San Caprasio Riccardo Boggi – anche lui presente all’iniziativa – che tanto già ha dato alla comunità aullese.

Annunciata nel corso della conferenza anche l’attesa riapertura della Fortezza della Brunella il prossimo 23 maggio, in occasione della giornata nazionale A.D.S.I – Associazione Dimore Storiche Italiane. La gestione dei servizi presso la Fortezza sarà affidata a Sigeric.

Total
17
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Total
17
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!