27 Febbraio 2024, martedì
9.1 C
Fivizzano

Rincari, illuminazione pubblica: l’Unione copre i costi dei comuni lunigianesi

I rincari dei prezzi dell’energia elettrica si fanno sentire non solo per i privati, ma anche per le pubbliche amministrazioni che, a oggi, si ritrovano a dover pagare bollette davvero onerose, tanto da rischiare di non riuscire a saldare i conti. Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica si parla attualmente di un rincaro del 90%, che entro fine anno potrebbe raggiungere il 120%.

L’Unione di Comuni Montana Lunigiana, con il consenso dei sindaci, ha così deciso di alleggerire il peso che grava sulle casse comunali dei Comuni lunigianesi, andando a coprire i costi dovuti per la pubblica illuminazione affinché le amministrazioni possano impegnarsi a saldare solamente il rincaro sugli edifici pubblici, quali il palazzo comunale, le scuole e tutte le altre strutture appartenenti alle comunità.


“Negli anni abbiamo accantonato dei soldi in un fondo per le emergenze, e la situazione che stiamo vivendo è chiaramente emergenziale – commenta Antonio Maffei, delegato all’Illuminazione Pubblica e sindaco di Comano – Abbiamo così deciso di aiutare i Comuni che si trovano già a dover affrontare spese, dovute ai rincari, che possono mettere a rischio le loro casse. Attualmente, i sindaci dovranno pensare a pagare le bollette dei propri edifici pubblici, al resto ci penserà l’Unione di Comuni. Inoltre, fra non molto ci sarà la nuova gara dedicata alla gestione della pubblica illuminazione, e il piano è quello di andare a svecchiare alcune sezioni affinché si possa puntare al risparmio energetico di cui abbiamo tutti bisogno, soprattutto per una Lunigiana che punta al green”.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili