20 Aprile 2024, sabato
12 C
Fivizzano

Operaio morto nella cava del Corchia: oggi 8 ore di lutto per il settore lapideo

Andrea Figaia, operaio di 59 anni originario di Avenza, è morto ieri nella cava marmifera Borra Larga sul monte Corchia a Levigliani, nel comune di Stazzema (LU). Pare che l’uomo sia rimasto schiacciato tra una macchina telecomandata e la parete della cava stessa riportando uno schiacciamento del torace che gli è stato fatale.

A soccorrerlo dopo l’allarme lanciato dai colleghi un’ambulanza del 118 e un’automedica che hanno provato a rianimarlo, ma purtroppo per Figaia non c’è stato nulla da fare. Intervenuti anche i carabinieri, i vigili del fuoco e il soccorso alpini.
Sul posto giunti gli ispettori del lavoro della Asl Versilia per accertare le dinamiche dell’incidente mortale e verificare il rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro.

Oggi si ferma il settore come annunciato dalla segreteria della Feneal Uil alta Toscana (Lucca e Massa Carrara) , che esprime profondo cordoglio per la tragedia avvenuta nella cava Borra Larga.
“Ci stringiamo al dolore della famiglia. Una perdita che colpisce tutta la comunità” sottolinea la segreteria Feneal Uil che comunica che per la giornata di oggi, 29 ottobre, sono state dichiarate otto ore di lutto per tutto il comparto lapideo delle province di Lucca e Massa Carrara.

News feed
Notizie simili