La Spezia e Sarzana zone gialle, ecco come sono andati i controlli nel week end

Nello scorso fine settimana, operatori della Questura, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale della Spezia, con il concorso di personale della C.R.I. nei compiti di informazione-prevenzione anticontagio, hanno effettuato reiterati pattugliamenti in tutte le aree del centro storico e del Quartiere Umbertino, nonché nei Giardini Pubblici e lungo Passeggiata Morin e Molo Italia. Monitorata anche via dei Colli oggetto di schiamazzi e aggregazioni moleste nei giorni scorsi.
I servizi si sono concentrati lungo le vie maggiormente frequentate, partendo da Corso Cavour fino in piazza del Mercato, piazza Garibaldi e tutta via del Prione, piazza del Bastione e Sant’Agostino. Elevate le presenze specie sabato pomeriggio, consolidato l’uso della mascherina anche tra i più giovani. Sanzionati i casi di palese violazione della normativa.
Gli agenti della Questura hanno contestato la violazione dell’art. 4 del D.L. 19/2020 al titolare di un locale sito in Corso Cavour, applicando altresì la sanzione accessoria della chiusura per giorni 5, in quanto era presente un numero di persone ben oltre il limite consentito. Per gli avventori identificati sono in corso di notifica le sanzioni per assembramento.
Controllati sabato e nel pomeriggio di domenica anche numerosi locali del centro e della prima periferia, già raggiunti nelle settimane passate da provvedimenti sanzionatori, per aver organizzato feste non autorizzate, ravvisandosene questa volta la regolarità.
Venerdì e sabato sera, le Volanti della Questura ed il personale impegnato nei pattugliamenti interforze hanno assicurato tre diversi interventi in centro, a seguito di litigi tra ragazzi, originati da futili motivi, degenerati in aggressioni che hanno determinato, per alcuni di loro, il ricorso a cure mediche per le lievi ferite riportate. Sono in corso attive indagini della Squadra Mobile.
Analoghi servizi interforze sono stati svolti a Sarzana nei tradizionali luoghi di aggregazione, avendo particolare riguardo ai luoghi a maggior rischio di assembramento come Piazza Garibaldi, Piazza Matteotti, Area Giorgi, Piazza Martiri.
In occasione di tali controlli, nella serata di sabato, all’una circa, le volanti del Commissariato intervenivano in via Bolignolo, ove soccorrevano lungo la via, una minore, in grave stato di alterazione, verosimilmente a causa dell’abuso di sostanze alcoliche, provvedendo a metterla in sicurezza. La ragazza, che nella circostanza aggrediva il personale procedente e danneggiava a calci l’auto di servizio, riaffidata alla famiglia, è stata segnala alla AG minorile.
Sabato pomeriggio, la Squadra Mobile spezzina ha altresì eseguito nel capoluogo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per atti persecutori nei confronti di un rumeno di 33 anni, all’esito delle delicate indagini avviate nei giorni scorsi.
È di domenica pomeriggio l’intervento delle volanti della Questura in un market etnico di questo viale Italia, dove il titolare è stato aggredito con una testata da un 45 enne italiano, subito deferito all’AG. Il commerciante è ricorso alle cure mediche.
 

Lascia un commento
Total
0
Share
it_ITItalian