17 Aprile 2024, mercoledì
9.5 C
Fivizzano

Iniziano le operazioni per combattere l'immigrazione clandestina ad Aulla

Iniziano le operazioni congiunte di carabinieri e polizia di Stato per contrastare l’immigrazione clandestina nella città di Aulla, concordate dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi venerdì 9 novembre.
Ieri mattina i carabinieri della stazione di Aulla hanno condotto presso la Questura di Massa Carrara un uomo di 36 anni originario del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti per detenzione e spaccio di stupefacenti, reati contro la persona e il patrimonio.
L’uomo, in Italia clandestinamente dal 2014, è stato rintracciato all’alba dai militari nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio che stanno interessando la città di Aulla in queste ore.
Il servizio è stato organizzato in queste settimane in stretta sinergia tra l’Ufficio Immigrazione della Questura di Massa e i carabinieri di Aulla.
Da diversi giorni i militari erano sulle tracce del cittadino marocchino, che è stato rintracciato ad Aulla a casa di un connazionale in regola con il permesso di soggiorno, dove i carabinieri avevano notato che si recava negli scorsi giorni. Il trentaseienne dopo le operazioni di identificazione, verrà accompagnato presso il Centro Permanenza Rimpatri di Torino, da dove sarà poi trasferito nel Paese di origine.
(Immagine di repertorio)

News feed
Notizie simili