giovedì 20 Giugno 2024

Grande festa a Bagnone per l’arrivo del correttore nazionale delle Misericordie

Due importanti appuntamenti sabato e domenica prossimi in Lunigiana attendono le Misericordie del comprensorio e Bagnone soprattutto: “Il prossimo sabato 16 settembre e domenica 17 per il nostro coordinamento provinciale – dice Fausto Casotti responsabile appunto del Coordinamento apuano delle Misericordie – saranno due giorni molto  impegnativi. Il correttore Nazionale delle Misericordie d’italia Mons. Franco Agostinelli  vescovo emerito di Prato visiterà le misericordie della Lunigiana. Mons. Agostinelli – spiega Casotti –   sta effettuando  un “percorso itinerante” in  tutta l’italia per portare la  la vicinanza alle Misericordie più piccole quelle che solitamente sono “fuori dal coro” vuoi per ubicazione geografica vuoi per dimensioni numeriche e dove spesso  anche il solo partecipare ad una riunione a i Firenze diventa difficile. L’ encomiabile iniziativa per portare una testimonianza di vicinanza a tutte i confratelli e le consorelle di Misericordia da parte di Confederazione che già la settimana scorsa ha onorato il nostro territorio con la presenza del Presidente Nazionale Domenico Gian a Bagnone dove ha tenuto un’affollatissima e riuscitissima conferenza. E’ indubbiamente un piacere vedere Mons. Agostinelli  e sapere che nessuna delle numerose Misericordie d’Italia è dimenticata ma è ancora più piacevole constatare che, anche in questo caso” gli ultimi saranno i primi” con chiaro riferimento a quelle Misericordie che abitudinariamente sono le ultime ma solamente per volume e non per impegno dedizione e amore per il prossimo.”

Gli fa eco Mareno Barbieri Governatore della Misericordia di Bagnone  e Consigliere Nazionale delle Misericordie d’Italia: “Mons. Franco Agostinelli – dice – dopo aver già visitato le Misericordie di Sicilia, Calabria , Campania, Lazio, Lombardia ed Emilia,  sarà da noi  in Lunigiana dove accompagnato da me  e dal Coordinatore provinciale Fausto Casotti sabato 16 sarà, in mattinata, a Fivizzano ed avrà modo di  confrontarsi con i dirigenti neo eletti dopo la morte recente del Priore Francesco Jacomelli e visitare la Sede ed il bel Museo lì presente. Successivamente farà tappa a Villafranca Lunigiana  dove sicuramente desidererà  certamente  vedere  il Centro Alzheimer della locale Misericordia. Nel pomeriggio visiterà  la Misericordia di Mulazzo, una delle più attive per i servizi di emergenza territoriale per  concludere il suo giro a Pontremoli, dove incontrerà il Priore Paolo Angella ed i numerosi volontari e dipendenti di quella Misericordia che ricordiamo è la terza più vecchia d’;Italia perchè fondata nel 1266. Sicuramente a Pontremoli  visiterà il locale museo della Misericordia  unico nel suo genere e alle 18 celebrerà la  Messa prefestiva nella chiesa adiacente, dedicata alla Madonna di San Luca protettrice dell’Associazione. Certamente  Mons. Franco Agostinelli  richiamerà tutti gli iscritti a riconoscersi nel messaggio cristiano dal quale sono nate le Misericordie, di aiuto ai fratelli sofferenti, ai bisognosi, e a quelli afflitti da guerre e calamita naturali. Sarà lanciato poi un messaggio forte di fratellanza e di collaborazione a tutte le istituzioni affinché si uniscano alla ricerca di livelli di vita dignitosi, specialmente in momenti difficili come quelli che stiamo vivendo. Domenica 17, invece,  sarà da noi  a Bagnone  alla grande manifestazione organizzata  in occasione del  147° anniversario della fondazione  della nostra Confraternita di Misericordia fondata 1876, celebrerà la  messa che si terrà  nella  chiesa di San Niccolò. Questo il programma nel dettaglio:  ritrovo dei partecipanti in  Piazza Marconi  alle 10.30, seguirà alle 11.15 la Messa in San Nicolò  che per l’occasione  appunto sarà celebrata da Monsignor  Mons. Franco Agostinelli,  la festa anche  in onore della BVM Addolorata  protettrice della Confraternita,  alle 12.15  terrò la relazione  dove illustrerò i risultati ottenuti e gli  obiettivi futuri in relazione anche alla situazione nazionale e locale delle associazioni del terzo settore. Nell’occasione, come di consueto, alla manifestazione  abbiamo  invitato : popolazione, volontari, sindaco, assessore. al sociale consiglieri, carabinieri, rappresentanti associazioni del territorio.”

Articoli Simili