8 Febbraio 2023

Giù le barriere architettoniche nel cimitero di Terrarossa

A Terrarossa il cimitero è accessibile a tutti grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il sindaco Martelloni: “Gli unici in Lunigiana”.

È la scelta fatta dall’amministrazione Martelloni che ha fortemente voluto rendere il campo santo un luogo raggiungibile non solo dai portatori di handicap, ma anche da anziani o da mamme con i bambini.
“Andare a trovare i propri cari è un diritto di ogni cittadino – commenta il sindaco di Licciana Nardi Renzo Martelloni -. Per noi non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B, e così abbiamo voluto eliminare tutti quegli impedimenti che ne vietavano l’accesso alle persone con disabilità, ma anche con problemi di deambulazione in generale o, perché no, alle mamme con i bambini che hanno bisogno di recarvisi con il passeggino. Una miglioria di cui potranno godere, in questi giorni dedicati alla memoria dei nostri defunti e per sempre, anche gli anziani che, grazie alle nuove rampe, potranno evitare le numerose scale per spostarsi da un piano all’altro. Credo di poter dire che siamo uno dei pochi Comuni in Lunigiana, se non l’unico, che abbia pensato di abbattere le barriere architettoniche in questi luoghi. Un’iniziativa, questa, a cui tengo particolarmente e che verrà replicata nei cimiteri principali del nostro Comune”.

Il campo santo di Terrarossa, infatti, è stato munito di una nuova entrata con parcheggio dedicato ai disabili e di rampe omologate per spostarsi tra i vari piani che lo compongono.

Presente, all’apertura ufficiale del nuovo percorso, oltre al vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Omar Tognini, anche il Presidente dell’Associazione Provinciale Paraplegici Giacomo Perfigli: “Un’opera per migliorare l’accessibilità ai cimiteri del Comune affinché tutta la popolazione possa raggiungere i propri cari è davvero lodevole. Un gesto di civiltà importante che nel 2022 si fa ancora fatica a dare per scontato. Sono felice che il sindaco Martelloni abbia seguito la scia del sindaco Belli, che già aveva installato un ascensore nel palazzo comunale di Licciana Nardi. Speriamo che l’amministrazione, che ha realizzato anche degli scivoli per i marciapiedi del capoluogo, possa proseguire nella realizzazione di opere come queste”.

Oltre all’abbattimento delle barriere architettoniche, il Comune ha provveduto anche a reinstallare e a ripristinare tutte le grondaie e frontalini che erano stati asportati e rubati dai cercatori di rame più di cinque anni fa. Infine, lo spazio di prato circostante è stato acquisito e sarà utilizzato per la realizzazione di un nuovo parcheggio, sempre in appoggio agli accessi agevolati.

Ultime notizie

Presentato il programma del Carlevà dea Spèza

Domenica 12 febbraio torna in città il   Carnevale   spezzino per la gioia di adulti e bambini. La giornata avrà...