lunedì 24 Giugno 2024

Conto alla rovescia al Flavio Torello Baracchini tutto pronto per il via de “la scuola del noi”

L’I.C. Flavio Torello Baracchini di Villafranca e Bagnone apre anche quest’anno le ali e punta al cielo della Lunigiana. Tre le parole chiave con cui si può riassumere la visione del fare scuola della nuova Dirigente Scolastica, Prof.ssa Amedea Cinquanta (in foto): inclusione, condivisione, legalità.

L’obiettivo dichiarato è infatti quello di consolidare e promuovere un contesto in cui poter valorizzare tutte le differenze, attraverso l’ascolto e l’accoglienza delle diverse esigenze, prime fra tutte quelle di bambini e ragazzi, in sinergia con le famiglie e gli Enti del territorio, perseguendo il comune traguardo di creare una comunità educante. Una scuola attenta all’istruzione e all’educazione, in grado di proporsi per accompagnare ciascun alunno verso il successo formativo, finalizzato alla realizzazione del personale progetto di vita. Una scuola anche capace di applicare una didattica orientativa, avente al centro le discipline, certo, ma prima e soprattutto la persona. Una scuola in cui imparare a costruire legami e una partecipazione attiva, per dare spazio alla speranza e al futuro.

Una visione, dunque, che intende preservare e valorizzare la tradizione, senza dimenticare quello che è stato nel passato, ma al contempo volta a realizzarsi nel futuro, nel suo continuo incentivare l’innovazione, un passaggio questo oltremodo necessario in un contesto, qual è il nostro, in continua e rapida trasformazione. Anche in Lunigiana. Di fatto, la Lunigiana è una terra complessa ed articolata, divisa al suo interno dalle nostre belle montagne, caratterizzata da forti contraddizioni. Sarà utile e proficuo per tutti adottare e allenare uno sguardo dall’alto, davvero inclusivo, per superare gli ostacoli e andare oltre gli sterili campanilismi, che ancora persistono; per crescere sani e consapevoli, conoscendo e riconoscendo le peculiarità e le risorse, davvero infinite, dei nostri paesi, ricchi di storia e bellezze naturali.

Per aspera ad astra. La Dirigente Amedea Cinquanta sembra aver fatto il pieno di energia, la più green possibile, che si chiama entusiasmo e ci chiede di collaborare attivamente, fondando la sua forza nella cooperazione, nella…” scuola del noi”.

Articoli Simili