26 Febbraio 2024, lunedì
6.2 C
Fivizzano

Come affrontare il caldo torrido d’estate

Come ben sapete, quando l’estate è alle porte ci si domanda sempre come riuscire a dormire la notte a causa delle alte temperature. Lasciare acceso il condizionatore non solo non è una pratica salutare ma comporta anche un innalzamento dei consumi che non va bene per tutte le tasche.

Ci sono però alcuni trucchetti che potete utilizzare per trovare un po’ di benessere anche durante le ore notturne, in modo da svegliarvi freschi e riposati ed essere produttivi durante la giornata.

Vediamo insieme quali sono e come metterli in pratica.

Prima di andare a dormire in camera da letto è bene farla rinfrescare, aprendo le finestre solo quando cala il sole o le prime ore del mattino. Infatti durante il giorno è consigliabile agire al contrario, ovvero chiudere le finestre e abbassare le persiane, per evitare che la calura penetri nella nostra casa.

Seguendo questo metodo sarà molto più piacevole mettersi a letto e non sentirsi accalorati.

La biancheria da letto deve essere sempre in lino o cotone, in quanto è quella che meglio si presta alle notti calde, perché leggera e in grado di ridurre l’accumulo di umidità. Anche dormire senza pigiama non è un’idea vincente, infatti è meglio optare per un indumento leggero, che faccia respirare la pelle e permetta all’aria di circolare liberamente.

Questi due elementi sono essenziali per assicurarsi un buon riposo, anche nel periodo estivo. Ma quali sono quelli migliori? Senza dubbio quelli in lattice microforato, che ha grandi proprietà termoregolatrici ma anche quello in memory, dal lato estivo. 

Assicuratevi che si tratti di un modello traspirante: ecco dove potete trovarne alcuni a un costo molto interessante. 

Anche se questo è un consiglio da seguire tutto l’anno, soprattutto l’estate è bene evitare di consumare pasti pesanti a pranzo o a cena, in quanto la digestione rallenta e si sente più caldo. Meglio quindi andare sulle insalate, con ricette leggere, bandendo fritti e grassi, molto difficili da digerire per lo stomaco. 

Mantenere alta l’idratazione è fondamentale durante il periodo estivo, per cui è opportuno bere durante tutto il giorno almeno 1,5/2 L di acqua. In questo modo il calore verrà percepito molto di meno e potrete conciliare meglio il sonno. 

Un altro modo per sentirsi più freschi è sicuramente quello di fare una bella doccia, con una temperatura di circa 37°: non fatela infatti né troppo calda né troppo fredda. In questo modo  aiuterete il corpo ad abbassare la temperatura e a eliminare il sudore, sentendovi più freschi e puliti.

Il tablet in carica, i computer accesi e i cellulari attaccati alla presa sono elementi che è meglio spegnere di notte. L’insieme di tutti questi apparecchi fa sì che la temperatura salga e quindi rende meno confortevole la camera da letto. 

Allo stesso modo, è preferibile non portare il computer a letto, in quanto si surriscalda e trasmette questo suo calore a voi e all’ambiente in cui si trova. 

Dormire con questo elemento acceso non è una buona idea, come dicevamo all’inizio. Meglio quindi rinfrescare l’ambiente prima di andare a dormire e spegnerlo nel momento in cui ci si mette a letto. Inoltre è bene impostare la temperatura con uno scarto massimo di 5°C tra l’esterno e l’interno, in modo da non esagerare e non raffreddarsi. 

Anche il ventilatore deve essere usato nella maniera migliore, per evitare effetti collaterali. Prima di tutto è necessario scegliere quello più adatto alle dimensioni della stanza e poi orientarlo verso l’alto, in modo da far circolare l’aria e non avere il getto direttamente su di sé.

In questo modo si verrà a creare un bel movimento nella stanza e non si correrà il rischio di prendere un raffreddore. 

A causa del caldo, purtroppo, arrivano anche le terribili zanzare, che rendono impossibile dormire in pace. Non solo perché pungono ma anche perché ronzano nelle orecchie tutta la notte, rendendo il vostro riposo praticamente impossibile.

Come combatterle? Prima di tutto munendo le finestre di zanzariere ma optando anche per quella da appendere sul letto, se si vuole stare ancora più tranquilli. Potrete inoltre spruzzare la zanzariera con un repellente naturale oppure diffondere nell’aria alcune gocce di olio di eucalipto o di limone, per allontanarle senza ricorrere a sostanze chimiche. 

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili