lunedì 27 Maggio 2024

“Ce la giochiamo”: un incontro per accompagnare la crescita dei ragazzi

Si chiama “Ce la giochiamo. Elogio al fallimento” ed è un evento promosso all’interno del progetto Futuro Aperto, finanziato da Fondazione Carispezia e Fondazione Con i Bambini, in collaborazione con la cooperativa Aurora Domus, il Comune di Pontremoli e la Società della Salute, a cui ha aderito la Gds Fc Lunigiana Pontremolese 1919, per un’attività educativa proposta dall’associazione Balon Mundial Onlus.

Si tratta di un importante incontro formativo dedicato a tutti: alle famiglie, agli staff tecnici, agli amici e a tutte le persone vicine alla società o che sono a stretto contatto con i giovani. Appuntamento venerdì 12 aprile allo stadio Lunezia di Pontremoli, a partire dalle 17, con i saluti di Marco Formato, direttore della Società della salute della Lunigiana; Jacopo Maria Ferri, sindaco di Pontremoli, Luca Lecchini, responsabile generale dell’Asd Lunigiana Calcio, Elena Bonato dell’Asd Balon Mundial Onlus; Gilda Esposito, coordinatrice di Futuro Aperto. A seguire un’attività per ragazzi under 14 offerta dall’Asd Balon Mundial Onlus.

Alle 17,30 incontro formativo per le famiglie e per lo staff tecnico del Lunigiana calcio, con la partecipazione straordinaria dello psicologo Gian Maria Felicetti e degli educatori del Centro Icaro. A conclusione dei lavori un piccolo momento conviviale offerto dall’Asd Lunigiana Calcio. L’incontro ha l’obiettivo di creare un momento di confronto con genitori, tecnici e dirigenti sulla cultura sportiva, il fair play, il valore del fallimento, utili per accompagnare la crescita dei ragazzi.

Vista l’importanza dell’argomento, la partecipazione sarà gratuita e aperta al pubblico. Il progetto – selezionato da ‘Con i Bambini’ nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Carispezia – nasce per offrire ai giovani tra i 12 e i 17 anni, opportunità educative e ludiche alle quali, altrimenti, non avrebbero accesso, non solo per mancanza di risorse economiche, ma anche per la situazione di povertà educativa in cui si trovano.

Articoli Simili

Verified by MonsterInsights