domenica 27 Novembre 2022

Bugliani: approvata la mozione “Salviamo il nostro futuro” per il monitoraggio dei tumori in area apuana

“Il voto unanime di questa mattina (ieri n.d.r.) della Commissione sanità e politiche sociali alla mozione che ho presentato nei mesi scorsi e che chiede alla Regione Toscana un supporto specifico all’azione di contrasto alla diffusione dei tumori nell’area apuana, è un impegno importante per il nostro territorio. La mozione che ringrazio i colleghi consiglieri Marco Niccolai e Iacopo Melio per aver sottoscritto e il presidente della Commissione sanità, Enrico Sostegni, per averla portata tra i lavori in programma della seduta odierna, pone al centro la necessità di mantenere alta l’attenzione sullo stato di salute dell’area apuana, sostenendo le istanze contenute nella petizione ‘Salviamo il nostro futuro‘. Un documento per cui è stata presentata la raccolta firme il 4 febbraio scorso, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro, in provincia di Massa Carrara, con il supporto di associazioni di volontariato, finalizzata a sollecitare la Regione al fine di mantenere alta l’attenzione sullo stato di salute dell’area apuana. Un’istanza formalizzata e sottoscritta dalla popolazione residente nel territorio apuano, con l’obiettivo di effettuare un ulteriore monitoraggio dell’andamento della malattia oncologica in quest’area, in particolare attraverso un nuovo studio epidemiologico ed eventuali ulteriori studi complessi che con questa mozione ho chiesto alla Giunta regionale di accogliere. È quanto dichiara, Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd e presidente della commissione affari istituzionali a seguito dell’approvazione della mozione “In merito al monitoraggio della patologia oncologica nell’area apuana”.

“Ricordo che durante l’iniziativa del 4 febbraio scorso il dottor Massimo Gattini, tra i promotori del progetto ‘Salviamo il nostro futuro’, ha affermato che esiste la consapevolezza da parte dei residenti ‘di vivere in un territorio altamente inquinato’ e che di fronte a questa situazione diventava necessario richiedere alla Regione due impegni – continua Bugliani – Il primo, uno studio epidemiologico ben strutturato. Il secondo, uno studio complesso che richieda medici epidemiologi, esperti in informatica e statistica e che sia svolto in collaborazione con l’istituto di fisiologia clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa, avvalendosi inoltre delle competenze di Ispro. Un impegno che avevo raccolto all’interno della mozione e che oggi è stato condiviso da tutte le forze politiche dell’Assemblea toscana. Un passaggio importante che auspico possa rafforzare l’azione di monitoraggio a tutela della salute pubblica del nostro territorio, insieme alla capacità di risposta ai bisogni della popolazione”.

Ultime notizie

Processo per il crollo del ponte di Albiano Magra: CNA sarà parte civile

La CNA di Massa-Carrara, unitamente alle imprese, esprime soddisfazione la decisione del Giudice Dott. Dario Berrino, per avere ammesso la sua istanza presentata dall’...

“Spezia, tre anni in paradiso” la presentazione del nuovo libro di Ferrari e Napoletano

Lunedì 28 novembre alle ore 18 al Cinema Il Nuovo (Via Colombo 99, La Spezia) verrà presentato il libro “Spezia tre anni in paradiso”...

Al Teatro degli Animosi di Carrara arrivano  Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi

Dopo il grande successo del primo spettacolo inaugurale, la stagione di prosa al teatro degli Animosi di Carrara prosegue venerdì 2 e sabato 3...
it_ITItalian