20 Febbraio 2024, martedì
11.2 C
Fivizzano

Ad Aulla un nuovo centro di facilitazione digitale

La giunta comunale ha appena deliberato di aderire al progetto presentato dall’associazione circolo Alberto Benetti, che prevede l’attivazione di un Centro di facilitazione digitale sul territorio del Comune di Aulla, mettendo a disposizione i locali necessari per lo svolgimento di eventi o corsi di formazione.

Il servizio di facilitazione digitale è un’attività di supporto individuale ai cittadini nell’utilizzo di Internet e dei dispositivi, per operazioni semplici, come inviare una mail, consultare un orario dei treni, ricercare informazioni di interesse.

La Regione Toscana ha infatti pubblicato un avviso pubblico rivolto a Comuni, Unioni di Comuni, Province, per finanziamenti dedicati all’attivazione dei Centri di facilitazione digitale, a valere su fondi PNRR Missione 1 Componente 1 Misura 1.7.2. Questo intervento in particolare prevede l’attivazione in Toscana di 169 punti di facilitazione digitale.

Il Comune di Aulla ha partecipato: obiettivo strategico dell’amministrazione è infatti fornire nuovi servizi digitali e accompagnare i cittadini della transizione digitale, favorendo l’accesso ai servizi erogati dal Comune di Aulla.

Ha quindi ottenuto un finanziamento di 30mila euro. L’associazione circolo Alberto Benetti, associazione di promozione sociale che aderisce al Comitato provinciale Acsi di Massa Carrara, ha presentato una proposta, che prevede l’attivazione di un Centro di facilitazione digitale ad Aulla, approvata in giunta. Gestire la propria identità digitale, navigare in rete, riconoscere le fake news, effettuare chiamate o videochiamate, fare acquisti online, utilizzare i propri servizi bancari, l’App IO o accedere all’Anagrafe della popolazione residente sono alcune delle attività che i cittadini potranno affrontare, durante gli incontri in programma.

“I processi di rafforzamento delle competenze digitali sono fattore di uguaglianza e democrazia, a cominciare dalle persone anziane e in condizioni di fragilità – commenta il primo cittadino Roberto Valettini -; oggi sempre di più alle cittadine e ai cittadini viene richiesto l’accesso a piattaforme digitali che possono mettere in difficoltà gli utenti meno abituati all’uso della tecnologia.

I Centri di facilitazione digitale sono luoghi per accrescere le competenze digitali, fattore cruciale per impedire che la transizione digitale produca ulteriori divari”.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili