venerdì 21 Giugno 2024

198 tra infermieri, OSS e ostetriche assunti o in fase di assunzione per consolidare i servizi

27 infermieri assunti per portare avanti la riorganizzazione del servizio 118, altri 135 in fase di assunzione (insieme a 18 ostetriche e 18 OSS) per garantire un’adeguata copertura dei servizi nei vari territori. Sono gli ultimi dati sul personale infermieristico in entrata all’Azienda USL Toscana nord ovest, che è  costantemente impegnata nel verificare per ogni ambito territoriale le consistenze organiche nei diversi setting assistenziali, affinché la continuità dei servizi sia sempre garantita, tenendo conto sia della complessità assistenziale, sia della necessità di calibrare il corretto mix di professionalità, in relazione ai problemi ed ai bisogni sanitari degli utenti che devono essere presi in carico e assistiti.

Con il contributo della direzione del Dipartimento delle professioni infermieristiche e ostetriche, l’Azienda ha predisposto la programmazione del personale per il periodo da  giugno a settembre 2024, caratterizzato dalle ferie estive e da un maggiore afflusso di utenza, in particolar modo nelle zone situate nella fascia costiera, mentre continua parallelamente l’impegno nel reclutamento del personale infermieristico, ostetrico e OSS, sia a tempo indeterminato che con contratto di somministrazione lavoro, in maniera da poter intervenire sulle situazioni maggiormente critiche, causate anche da assenze medio-lunghe e certificazioni della medicina preventiva, che talvolta incidono globalmente sull’organizzazione complessiva delle attività assistenziali.

In primo luogo, dunque, l’Azienda ha concentrato la propria attenzione sul rafforzamento della rete dell’emergenza urgenza, grazie all’assunzione di 27 infermieri (12 per Pisa, 12 per Livorno e 3 per Massa) che integreranno il personale già presente per dare corso alla riorganizzazione del 118. Grazie a queste nuove acquisizioni, infatti,  l’INDIA (ambulanza infermieristica) di Marina di Carrara è stata potenziata passando da H12 ad H24, mentre dal 1° luglio 2o24 potranno essere attivate l’automedica H24 e l’INDIA H24 sia a Livorno che a Pisa.

Per quanto riguarda invece le assunzioni finalizzate alla garanzia e alla tenuta dei servizi, sono attualmente in fase di assunzione 135 infermieri (di cui 95 di ruolo e 40 interinali), 18 ostetriche (di cui 10 di ruolo e 8 interinali) e 18 OSS (a tempo indeterminato) che saranno distribuiti in maniera omogenea e capillare in tutte le zone, sulla base dell’analisi dei fabbisogni e delle relative necessità rilevate.

Con riferimento al personale con contratto di “somministrazione lavoro” che si renderà disponibile nelle diverse zone aziendali, questo integrerà le dotazioni organiche nel periodo da giugno a settembre 2024, con l’obiettivo di garantire la continuità assistenziale e la fruizione degli istituti contrattuali, a partire ovviamente dalle ferie estive. 

In questo periodo è inoltre in fase di completamento l’assetto degli incarichi di complessità organizzativa e di coordinamento, a livello aziendale e zonale, affinché ogni realtà operativa possa disporre della fondamentale funzione di coordinamento, al fine di facilitare i rapporti di collaborazione con le altre realtà aziendali, essenziali per operare in maniera integrata sui vari livelli di complessità assistenziale, presente negli ambiti ospedaliero e territoriale.

Infine, la graduatoria del concorso a tempo indeterminato degli infermieri è in via di esaurimento e l’Azienda procederà alla richiesta di una nuova procedura concorsuale, così come verrà fatto per la figura ostetrica, essendo esaurita anche la loro graduatoria, così proseguire nel prossimo futuro con un corretto e adeguato reperimento del personale.

“Ci preme – evidenziano la Direzione aziendale e quella del dipartimento delle professioni infermieristiche e ostetriche – ringraziare ancora una volta gli operatori e riconoscere il loro prezioso contributo che, in particolar modo in momenti come questi, senza dimenticare l’enorme sforzo profuso durante la fase pandemica, ha sempre dimostrato grande professionalità e senso di responsabilità nei confronti dei pazienti e dell’Azienda”.

Articoli Simili