Albiano Magra, Cna su nuovo contributo regionale: “Vigileremo su criteri di accesso a nuovi sostegni”

Il nuovo contributo forfettario è una mano tesa concreta verso le attività economiche danneggiate dal crollo del ponte di Albiano Magra e dall’isolamento che ne è conseguito. Cna, che sul crollo del Ponte di Albiano si è costituita parte civile, unica associazione ad aver intrapreso questo percorso a tutela delle imprese, ha accolto positivamente l’annuncio da parte della Regione Toscana della pubblicazione dell’avviso che prevede un nuovo contributo sulla base – si legge nella nota – del calo del fatturato rispetto al 2019, di almeno il 30% fino ad un massimo di 5.000 euro erogabili.

“In attesa di leggere il bando questa è finalmente una buona notizia. Vigileremo sui criteri di accesso per evitare gli errori del passato. – commenta Paolo Ciotti, Direttore Cna Massa Carrara – Le attività di Albiano sono state menomate due volte: una dalla pandemia, l’altra dal crollo del ponte. Ci troviamo di fronte ad una situazione straordinaria che necessita di risposte straordinarie e di un bando che intercetti i bisogno delle imprese in questo momento storico della loro esistenza e nel contesto in cui operano oggi. Un bando inclusivo, e non esclusivo. Confidiamo in questo approccio. Nel frattempo ringraziamo la Regione Toscana e l’assessore Leonardo Marras per le azioni che stanno mettendo in campo”. 

Per informazioni vai sul sito www.cna-ms.it oppure pagina ufficiale Facebook @cna.massacarrara

Lascia un commento
Total
23
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!