Vaccino AstraZeneca: si parte giovedì 11 febbraio in 7 sedi

Saranno 7 le sedi “meso”, quelle di media grandezza (in grado di garantire fino a 420 somministrazioni al giorno), in cui giovedì 11 febbraio alle ore 14 (fino alle 19) partirà sul territorio dell’Azienda USL Toscana la somministrazione del vaccino AstraZeneca.
Si tratta della Casa della Salute di Massa, della Cittadella della Salute “Campo di Marte” (2° piano padiglione A) di Lucca, del distretto del Terminetto 1 a Viareggio, del distretto di Cascina; del distretto di Marina di Pisa, del distretto Livorno est e del distretto Perticale Piombino.
Venerdì 12 e sabato 13 febbraio (dalle 14 alle 19) si aggiungeranno l’ospedale di Cecina e la sede del dipartimento di prevenzione di Pontedera.
Domenica 14 febbraio le vaccinazioni si svolgeranno – dalle ore 8 alle 13 – anche in ulteriori 7 sedi: la Casa della Salute di Aulla,  il distretto di Avenza Carrara,  il distretto di Fornaci di Barga, la sede del dipartimento della prevenzione di Volterra, la struttura fieristica SEFI di Venturina, la sede ARCI di Rosignano e la sala della Provincia di Portoferraio.
Le agende per prenotarsi sul portale regionale prenotavaccino.sanita.toscana.it  sono aperte dalle ore 18 di oggi (9 febbraio) fino a esaurimento posti, dopo l’arrivo delle prime 5.100 dosi di vaccino AstraZeneca avvenuto oggi all’ospedale di Livorno, da dove verranno poi distribuite in tutte le altre sedi aziendali.
Le categorie al momento coinvolte (di età compresa tra i 18 e i 55 anni compiuti) sono: personale scolastico e universitario, docente e non docente, di ogni ordine e grado; Forze armate e di Polizia.
Con le prossime forniture settimanali la prenotazione sarà aperta anche alle altre categorie che rientrano in questa fase e per le quali si attendono ulteriori comunicazioni e dettagli dalla struttura nazionale.
Al momento della prenotazione l’utente potrà scegliere il luogo più comodo e vicino, insieme alla data e all’ora dell’appuntamento.
Ieri, 9 febbraio sono arrivate a Livorno anche 7.020 dosi di vaccino Pfizer-BioNTec che permettono di continuare a vaccinare in particolare gli operatori sanitari e socio sanitari, oltre ad ospiti e personale delle strutture residenziali di tutto il territorio aziendale.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!