Appello per la vaccinazione delle persone ultra80enni, gli ultimi dati disponibili in Lunigiana

“Invitiamo gli anziani ultra80enni lunigianesi che non lo hanno ancora fatto a vaccinarsi contro il covid-19″.

“Siamo molto vicini alla copertura totale di questa fascia d’età e contiamo di potere vaccinare tutti gli anziani ultra80enni entro domenica 25 aprile, partendo nuovamente da domenica 18 aprile con alcuni giorni di campagna vaccinale serrata grazie all’arrivo di nuove dosi di vaccino Pfizer-Biontech”.

“Ancora un piccolo sforzo quindi, in modo che i più anziani fra noi possano lasciarsi definitivamente alle spalle l’incubo di essere ricoverati in terapia intensiva a causa del coronavirus, tra l’altro consentendo a persone affette da altre patologie importanti di trovare posto in reparto ed essere curate al meglio”.

“La vaccinazione, infatti, è un gesto di tutela della propria salute, ma anche di solidarietà vera nei confronti di chi, colpito da altre patologie di rilievo, rischia di non potere accedere alle terapie intensive perché questi reparti sono pieni”.

Lo sottolineano, all’unisono, il direttore della Società della Salute della Lunigiana, Amedeo Baldi, e la dirigente infermieristica aziendale Anna Fornari, cogliendo l’occasione per ricordare che, da oggi, è attivo un numero di telefono per prenotare la propria vaccinazione, il seguente: 800117744.

Quindi, chi avesse difficoltà a prenotarsi sul portale web della Regione Toscana (http://prenotavaccino.sanita.toscana.it/), da oggi può telefonare al numero di telefono di cui sopra dalle ore 9 alle ore 17.

Sia la prenotazione sul portale che attraverso il numero di telefono è riservata alle persone che hanno più di 80 anni di età e che non siano state ancora contattate dal medico di famiglia.

Da rimarcare che per chi è impossibilitato a muoversi, magari perché immobilizzato a letto, la vaccinazione sarà effettuata al domicilio.

Per quanto concerne i numeri degli anziani ultra80enni in Lunigiana, questi ammontano a circa 6mila persone.

Di queste il 74,1% si sono già vaccinate con il siero Pfizer-Biontech, quindi tre quarti dei circa 6mila anziani ultra80enni presenti in Lunigiana, a fronte di una media del 73% sull’intero territorio dell’ASL Toscana Nord Ovest.

Ecco le percentuali di vaccinazione degli anziani ultra80enni in ogni Comune della Lunigiana: Aulla (77,1%); Bagnone (87%); Casola (60%); Comano (67,6%); Filattiera (84%); Fivizzano (57,8%); Fosdinovo (80,5%); Licciana Nardi (77,1%); Mulazzo (67,2%); Podenzana (72,2%); Pontremoli (86,2%); Tresana (81,4%); Villafranca (76,5%); Zeri (51,8%).

Infine, da sottolineare che dall’inizio della campagna vaccinale, in Lunigiana, sono state somministrate 9mila e 66 prime dosi e 3mila e 290 seconde dosi di vaccino.

Total
4
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
4
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!