Sigilli ad un cantiere edile abusivo a Poveromo

Nel corso dei controlli del territorio i Carabinieri Forestali della Stazione di Massa hanno individuato in loc. Poveromo un cantiere edile in piena attività.
Al di là della recinzione e di un bel cancello in ferro battuto quello che all’inizio era un terreno nudo si stava trasformando in un lotto edificato.
Al primo accesso della pattuglia non era presente sul posto nessun cartello né persona; dai primi rilievi e dalla consultazione delle banche dati si è però risaliti al proprietario del terreno che successivamente è stato trovato sul posto impegnato a realizzare i lavori di costruzione di nuovi manufatti munito di betoniera, sabbia e cemento.
I militari hanno rilevato la realizzazione di una tettoia in legno di metri 9×7, destinata a parcheggio, di una struttura in legno e vetro di 20 metri quadrati poggiata su platea di cemento, di una costruzione in muratura di 12 metri quadrati adibita a bagno, in cui erano già stati installatati i sanitari, tra cui una vasca angolare con idromassaggio, ed infine un’altra platea in calcestruzzo di circa 120 metri quadrati su cui erano depositati i mattoni pronti per realizzare i muri di quella che, con ogni probabilità, doveva essere la struttura principale dell’abitazione.
Gli accertamenti prontamente svolti anche presso i competenti uffici del Comune hanno confermato la mancanza dei prescritti titoli autorizzativi, pertanto i militari hanno proceduto al sequestro dell’intero lotto, apponendo i sigilli al cantiere e deferendo all’Autorità Giudiziaria il responsabile degli abusi, un cittadino italiano di 23 anni.

Total
0
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!