20 Aprile 2024, sabato
14.2 C
Fivizzano

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2024

La LILT di Massa-Carrara in piazza per promuovere la prevenzione

L’Associazione provinciale di Massa Carrara della LILT aderisce alla Settimana Nazionale per la Prevenzione Nazionale Oncologica 2024, Campagna promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) allo scopo di diffondere la cultura della prevenzione, l’importanza di corretti e sani stili di vita e una corretta alimentazione.

Diventa Influencer di te stesso” è lo slogan di questa nuova edizione, in programma dal 16 al 24 marzo 2024, che avrà come simbolo uno degli alimenti principali della dieta mediterranea, l’olio extravergine d’oliva (evo) 100% italiano, alimento benefico e dalle proprietà antitumorali.

Martedì mattina 19 marzo, in occasione del mercato settimanale, le volontarie e i volontari della LILT saranno presenti, nell’atrio del Comune, per distribuire materiale informativo sull’importanza della prevenzione con indicazione di sani stili di vita, tra i quali: non fumare, non bere alcolici, alimentarsi adeguatamente nella giusta stagionalità, fare attività fisica per combattere la sedentarietà e tutte le malattie a essa correlate.

Al centro della campagna di sensibilizzazione sarà l’olio extra vergine di oliva, alimento fondamentale della dieta mediterranea, caratterizzato da qualità antitumorali e benefiche per l’organismo.

polifenoli contenuti nell’olio EVO ci proteggono dalle malattie cardiovascolari, l’ acido oleico è il più digeribile e il più sano tra i grassi ed ha un effetto benefico sul sistema gastrointestinale, inoltre l’olio EVO svolge un’azione benefica nello sviluppo del sistema nervoso e recenti ricerche hanno dimostrato che una dieta ricca di olio EVO potrebbe ridurre a lungo termine la necessità di farmaci nei pazienti diabetici.

Dal Report “I numeri del cancro in Italia 2023”, in tre anni, dal post pandemia in poi, l’incremento delle nuove diagnosi di cancro è stato di 18.400 casi. In Italia, nel 2023, sono stimate 395mila nuove diagnosi di tumore: 208mila tra gli uomini e 187mila tra le donne. Il tumore più frequentemente diagnosticato, nel 2023, è il carcinoma della mammella (55.900 casi), seguito dal colon-retto (50.500), polmone (44.000), prostata (41.100) e vescica (29.700).

“Si stima – dichiara il Presidente della LILT dott. Pietro Bianchi – che nei prossimi due decenni, il numero assoluto annuo di nuove diagnosi oncologiche nel nostro Paese aumenterà, in media ogni anno, dell’1,3% negli uomini e dello 0,6% nelle donne – Una delle armi più potenti che abbiamo in mano è la prevenzione per battere sul tempo la malattia e avere maggiori possibilità di guarigione.

Per questo – aggiunge Bianchi – siamo impegnati su più fronti con visite gratuite e diffusione di materiale informativo che sensibilizzi un numero sempre maggiore di persone”.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili