domenica 27 Novembre 2022

Riccardo Varese (SDS): serve la nomina di un direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli

Dall’ultima seduta dell’Assemblea dei soci della Società della Salute della Lunigiana, in virtù della situazione che si è venuta a creare all’ospedale di Pontremoli a seguito dell’emergenza covid, arriva la richiesta dei sindaci al direttore generale dell’ASL Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani, di istituire la figura di un direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli.
Una richiesta che viene così motivata dal presidente della SdS Lunigiana, Riccardo Varese: “Il personale sanitario in forza ai nostri due presidi ospedalieri rappresenta una risorsa preziosa, la cui professionalità e dedizione sono apprezzate, senza riserve, dagli utenti che hanno o hanno avuto bisogno di cure a Fivizzano e a Pontremoli. Un patrimonio, fatto anche di umanità, assolutamente da non disperdere, semmai da motivare. Persone a cui dire grazie ogni giorno per il lavoro che fanno”.
“Il contagio da questa bestia feroce che si chiama covid-19, purtroppo, si può venire a determinare in qualsiasi luogo, quindi non si può fare passare l’idea che dipenda dai nostri due presidi ospedalieri, che anzi contribuiscono ad affrontare le cure e l’assistenza alle persone positive. A questo proposito ho richiesto la presenza del dottor Giuliano Biselli, direttore del presidio ospedaliero delle Apuane, alla prossima Assemblea dei soci della SdS Lunigiana, che si terrà martedì 1° dicembre alle ore 15,30, affinché possa essere fugato qualsiasi dubbio in merito a problemi di sicurezza all’ospedale di Pontremoli”.
“Per questo è necessario, per non dire indispensabile, che i nostri ospedali, di cui chiediamo il potenziamento proprio per il fatto di essere in prima linea contro l’emergenza covid-19, possano usufruire dell’istituzione della figura di un direttore unico. Una figura in grado di organizzare tutti i percorsi assistenziali, monitorando la piena funzionalità dei due presidi, e di essere punto di riferimento per i professionisti e i gruppi di lavoro. Perché crediamo che l’assenza di un ruolo dirigenziale e specializzato nell’organizzazione ospedaliera in loco possa avere creato la sensazione di sfiducia che serpeggia negli operatori sanitari e nei gruppi di lavoro, che, poi, si ripercuote sul clima generale”.
“Inoltre, la presenza di un direttore dei due presidi potrà farsi carico del monitoraggio sugli eventuali lavori strutturali e sulla congruità delle attrezzature a disposizione.
Per questo chiediamo la sua istituzione al direttore generale dell’ASL Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani”.
Una richiesta a cui si associa il consigliere regionale Giacomo Bugliani: “Ho subito condiviso e fatta mia la richiesta del territorio lunigianese e della Società della Salute di avere un responsabile unico di zona per i presidi della Lunigiana e ho contattato la direttrice generale della nostra ASL, Maria Letizia Casani. Il confronto ha portato a una sua immediata disponibilità a recepire la richiesta del nostro territorio, tanto che la direttrice mi ha dichiarato di volersi attivare subito in tal senso. Sono certo che l’istituzione di un responsabile unico di zona, che lavori in stretta collaborazione con la direzione sanitaria di costa e che si rapporti quotidianamente con le istituzioni del territorio lunigianese, porterà un contributo molto importante alla sanità della Lunigiana e al bisogno di sicurezza e di assistenza dei suoi cittadini”.
“L’emergenza sanitaria ci ha dimostrato quanto siano importanti i due ospedali di Pontremoli e di Fivizzano e quanto sia indispensabile continuare a investire per il loro rafforzamento e per il miglioramento della qualità del servizio offerto. La sfida immediata che abbiamo di fronte è quella di arginare la pandemia in atto, che ha duramente colpito la nostra Provincia e, in particolare, la Lunigiana, ma anche quella di far progredire, una volta cessata l’emergenza, il servizio sanitario lunigianese. Sono certo che la creazione di un responsabile di zona potrà costituire un passo in avanti importante e decisivo per traguardare tutti questi obiettivi”.

Ultime notizie

Processo per il crollo del ponte di Albiano Magra: CNA sarà parte civile

La CNA di Massa-Carrara, unitamente alle imprese, esprime soddisfazione la decisione del Giudice Dott. Dario Berrino, per avere ammesso la sua istanza presentata dall’...

“Spezia, tre anni in paradiso” la presentazione del nuovo libro di Ferrari e Napoletano

Lunedì 28 novembre alle ore 18 al Cinema Il Nuovo (Via Colombo 99, La Spezia) verrà presentato il libro “Spezia tre anni in paradiso”...

Al Teatro degli Animosi di Carrara arrivano  Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi

Dopo il grande successo del primo spettacolo inaugurale, la stagione di prosa al teatro degli Animosi di Carrara prosegue venerdì 2 e sabato 3...
it_ITItalian