Podenzana verso la transizione digitale grazie al Pnrr

Con l’approvazione del Pnrr, è stato definito il Piano strategico per la transizione digitale e la connettività del Paese. Degli oltre 13 miliardi, 6,74 sono dedicati alla digitalizzazione della PA. Accolta la candidatura del comune di Podenzana, che consentirà all’amministrazione di compiere un importante passo verso la digitalizzazione dei servizi. Le misure già finanziate, per un contributo di 101.500 euro, riguardano:

  • L’Adozione di pagoPA, la piattaforma digitale per i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni e dell’app IO, quale principale punto di contatto tra enti e cittadini per la fruizione dei servizi pubblici digitali.

PagoPA consentirà di gestire gli incassi in modo centralizzato ed efficiente, offrendo sistemi automatici di rendicontazione e riconciliazione con un significativo risparmio in termini di risorse, tempi e costi e assicurando un servizio migliore ai cittadini.

IO permette di raccogliere tutti i servizi, le comunicazioni e i relativi documenti in un unico luogo e di interfacciarsi in modo semplice, rapido e sicuro con i cittadini.

  • Estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale – Spid  e Carta d’Identità Elettronica.

Consentirà alle amministrazioni di abbandonare i diversi sistemi di autenticazione gestiti localmente, permettendo di risparmiare risorse (in termini di lavoro e costo necessari per il rilascio e la manutenzione delle credenziali) ed offrire un accesso sicuro e veloce ed omogeneo ai servizi online su tutto il territorio nazionale.

  • Adozione del Cloud, migliorando la qualità dei servizi erogati e la sicurezza di servizi e processi, abilitando ad offrire servizi efficaci per cittadini ed imprese oltre che per i dipendenti della stessa pubblica amministrazione.

Permetterà all’amministrazione di beneficiare di risparmi significativi da reinvestire nello sviluppo di nuovi servizi, maggiore trasparenza sui costi e sull’utilizzo dei servizi, agilità e scalabilità nella gestione delle infrastrutture.

La migrazione al cloud prevede un miglioramento dell’efficienza energetica delle infrastrutture della p.a. e maggiore sostenibilità ambientale grazie alla dismissione dei data center meno efficienti.

“Accogliamo con favore questa opportunità – ha affermato il sindaco di Podenzana Marco Pinelli – oltremodo importante per le piccole amministrazioni locali, a beneficio della gestione operativa ed organizzativa dell’ente ma soprattutto dei cittadini, quali destinatari dei servizi. Opportunità determinante, in assenza della quale sarebbe stato molto complicato riuscire a mantenere l’ente al passo con i tempi e a soddisfare le sempre più crescenti aspettative dell’utenza. Ringrazio il personale del comune di Podenzana per l’impegno finora profuso e in futuro necessario per attraversare il complicato processo di transizione, dall’esito tutt’altro che scontato”.

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...