sabato 13 Luglio 2024

Per Pasqua tornano le uova Ail anche in Lunigiana

Le uova di Pasqua Ail per finanziare i 50 mila euro che ogni anno in due  borse di studio l’Ail da per medici ematologi  alla nostra Asl oltre ad altre iniziative.

Venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 aprile inizia la “tre giorni” A.I.L. cioè  l’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, di Massa-Carrara per la vendita di uova di Pasqua  a Massa,Carrara, Montignoso ed in Lunigiana. In queste date i volontari dell’associazione offriranno le ormai famose Uova di Pasqua di cioccolato alla popolazione che ogni anno sempre di più  con  grande senso di solidarietà è presente ai numerosi stand per sostenere la ricerca e la cura delle malattie ematologiche.
L’associazione infatti, grazie alle  offerte che giungono anche dalla vendita delle uova di Pasqua, finanzia anche nel comprensorio apuano le  borse di studio e tutta la grande attività sul territorio nell’assistenza ai pazienti affetti da malattie ematologiche (leucemie e Linfomi e Mieloma) e nella ricerca volta a migliorare la cura di queste terribili malattie.
In maniera eccezionale a Massa l’offerta inizierà il 4 aprile presso la mensa del Nuovo Pignone che come ogni anno ha dato la disponibilità di accogliere l’AIL nella sua struttura. Il 2019 poi  è un anniversario speciale perché sono 50 anni dalla nascita dell’AIL nazionale e sono 20 anni dalla nascita dell’AIL Provinciale di Massa Carrara.
Queste le piazze dove si potranno acquistare le uova: Massa: spazio davanti al Teatro “Guglielmi”: 5-6-7 aprile tutto il giorno; Venerdì 5 aprile: Mercato di Marina di Massa e Montignoso: solo al mattino: Avenza: Unicoop , invece, tutto il giorno. Carrara:  presso il Centro Polispecialistico Monterosso (Carrara) dalle ore 08.30 alle ore 14.00 – entrata principale accanto postazione AVO. Sabato 6 aprile: Massa: Centro Commerciale “Maremonti” (lato Monti: ) tutto il giorno; idem Esselunga di Viale Roma; Carrara: Esselunga di Viale XX Settembre: tutto il giorno. Domenica 7 aprile. Marina di Massa: Parrocchie “Servi di Maria”  e San Giuseppe Vecchio: solo mattino; Avenza: San Pietro:  solo mattino;Marina di Carrara: Sacra Famiglia: solo mattino. Lunigiana: Villafranca Lunigiana: 5 aprile mercato settimanale solo mattino. Bagnone: Piazza Roma sabato 6 e domenica 7: tutto il giorno. Aulla e Pontremoli: mercato settimanale sabato 6 aprile: solo mattino. Licciana Nardi: Piazza del Comune: sabato 6 e domenica 7: tutto il giorno. Fivizzano: Piazza Medicea: sabato 6 e domenica 7: tutto il giorno.
“AIL Massa Carrara – dice il presidente Dott. Ezio Szorenyi –  nata nel 1999 ha subito raccolto consensi nella popolazione e ha radunato intorno ai primi volontari che hanno risposto all’invito del Dottorato. Il sottoscritto, così come altri cittadini della Provincia, hanno subito aderito  a contribuire a raccogliere donazioni in particolare nei due appuntamenti di sensibilizzazione che l’AIL nazionale già organizzava dal 1969 in tutta Italia e cioè l’offerta delle Stelle di Natale a dicembre e  delle Uva di Pasqua nella primavera prima delle feste pasquali. Gli introiti derivati dalle donazioni dei nostri cittadini in queste due manifestazioni servono per la vita dell’associazione ma in gran parte per l’assistenza ai pazienti affetti da malattie ematologiche e all’aiuto ai parenti di tali pazienti in collaborazione con la sezione di Ematologia del NOA presente nell’Unità Operativa Complessa di Oncologia della nostra ASL Massa Carrara e Lunigiana”.
Il dott. Serenyi aggiunge: “Oltre al supporto alla Sezione di Ematologia diretta dalla Dr.saDella Seta e alla collaboratrice Dr.sa Pacetti per la Zona Lunigiana negli ultimi anni abbiamo dato  alla nostra ASL  due borse di studio di circa 25000 euro annuali per medico ematologo-oncologo che rafforza il personale dell’U.O.di Oncoematololgia diretta dal Dr.Mambrini
I pazienti in cura preso il reparto possono perciò usufruire dell’opera del medico e del personale volontario dell’AIL
Altri finanziamenti vengono dedicati a borse di studio nelle scuole della Provincia sempre nell’ottica di sensibilizzazione alla solidarietà verso il prossimo in particolare nel momento del bisogno in caso di malattia. Si tratta di  interventi di educazione sanitaria che continuiamo a fare ogni anno nelle scuole con impegno. Infine ma non ultimo per importanza e il contributo annuale di finanziamento al G.I.M.E.MA ( Gruppo italiano malattie ematologiche dell’adulto) ente privato senza fini di lucro nato nel 1982 con sede a Roma che è  ormai diventato un istituto di eccellenza nella ricerca sulle malattie ematologiche fortemente voluto dal Dr. Franco Mandelli indimenticabile Presidente AIL Ematologo di fama mondiale che ha cambiato radicalmente l’Ematologia nazionale diventata una eccellenza mondiale.
Il presidente Ail termina ricordando :”La professione del medico ha sempre avuto l’obiettivo primario di curare. Trovare le cause delle malattie ed il modo per intervenire sulle stesse – prevenendole, se  possibile, o combattendole – fino ad eliminarle e così guarire l’individuo; questo è ciò che chiamiamo ricerca clinica.”

Articoli Simili