Marina di Carrara: successo dell’iniziativa “Notte di Qualità”

Buon risultato dell’iniziativa “Notte di Qualità” che si è svolta il 6 e 7 agosto scorso a Marina di Carrara, due giorni dedicati alla prevenzione dei rischi connessi alla movida notturna giovanile. I numeri dell’intervento sono esplicativi: i giovani contattati sono stati 262 (209 maschi e 53 femmine); 106 gli etilometri eseguiti di cui 79 positivi; 210 i preservativi distribuiti; 203 i colloqui di approfondimento realizzati; 30 le brochure consegnate; 256 le informazioni richieste dai giovani. Inoltre, sono stati contattati  due gestori di locali disponibili a distribuire materiale  informativo ai  clienti ed è stato effettuato un intervento di riduzione del danno nei confronti di una persona in stato di intossicazione alcolica.

“I numeri sopra riportati – come precisato dal dottor Maurizo Varese, responsabile Area Dipendenze dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest – testimoniano che l’intervento è riuscito, sia per quanto riguarda la numerosità delle persone contattate, sia per la qualità delle azioni messe in atto. Questo è solo il primo di una serie di appuntamenti, perché è fondamentale che azioni di questo tipo si svolgano con continuità sul territorio apuano”.

“Le ragazze e i ragazzi – continua Varese – si sono rivolti agli operatori spontaneamente mostrando interesse per l’iniziativa e chiedendo approfondimenti su diversi temi. Il prossimo evento si terrà nel Comune di Massa entro la fine dell’anno e sono già in programma le date per il 2022 – 2023”.

“Infine voglio ringraziare la Regione Toscana che ha finanziato l’iniziativa in collaborazione con l’ANCI Toscana, l’Osservatorio Provinciale delle Dipendenze, il Comune di Carrara e realizzata da operatori specializzati del CTCA (Coordinamento Toscano Comunità di Accoglienza), della Comunità Monte Brugiana e del Ser.D Zona Apuane”.

“Questi numeri ci dicono che la risposta all’iniziativa è stata eccellente a conferma dell’importanza per le istituzioni di avvicinarsi, anche fisicamente, ai giovani. La presenza degli esperti in una delle zone più frequentate dai ragazzi ha permesso di raggiungerli, dando loro un’informazione di qualità, con modi appropriati, su temi sensibili. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa iniziativa – ha commentato il sindaco Francesco De Pasquale – Auspico che non resti un caso isolato ma possa trasformarsi in una presenza costante: solo con una campagna di informazione e di sensibilizzazione continuativa possiamo sperare di sradicare quei comportamenti pericolosi e profondamente sbagliati che arrecano gravi danni ai giovani stessi e alla comunità tutta”. 

Lascia un commento
Total
1
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!