venerdì 7 Ottobre 2022

La Spezia: controlli anticontagio nello scorso week end

Nel trascorso weekend del 25 aprile, in attuazione delle direttive impartite dal Prefetto a seguito della Riunione Tecnica di Coordinamento del 21 aprile, il Questore ha assicurato, nell’intera provincia della Spezia, un dispositivo straordinario di controllo del territorio interforze con controlli aggiuntivi su tutti gli snodi strategici della mobilità stradale, autostradale e ferroviaria, in una rete di presidi volti a prevenire e contrastare arrivi e spostamenti non autorizzati.
Accanto alla Polizia di Stato, che ha agito con le Volanti della Spezia e Sarzana, la Squadra Amministrativa, la Polizia Stradale, Ferroviaria e di Frontiera, in pieno coordinamento, hanno operato l’Arma dei Carabinieri compresi i Carabinieri Forestali, la Guardia di Finanza, comprese le unità a mare, la Polizia Penitenziaria e le Polizie Municipali, attivate al massimo e in linea con le Sale operative.
Nel weekend, a fronte dei numerosi controlli effettuati dalla task force in campo, si è potuto complessivamente apprezzare nella maggior parte della popolazione senso di responsabilità e rispetto delle misure anti-assembramento e distanziamento sociale.
Ciò nonostante nel corso dei servizi svolti da personale della Polizia di Frontiera è stato segnalato amministrativamente ex art.4 comma 1 del D.L. 19/2020, un 50enne spezzino trovato a passeggiare nella zona del Porto Mirabello, ancora interdetta da ordinanza sindacale.
Nella notte personale delle Volanti, nel corso di un posto di controllo predisposto in Viale Italia, verso l’01.00, ha notato un’autovettura con a bordo 4 persone transitare con una traiettoria a zig-zag in direzione Migliarina. Impegnati nel controllo di altro veicolo sono state diramate le ricerche alla centrale operativa che ha inviato altro equipaggio. Il mezzo è stato fermato in località Ruffino ove gli operatori hanno potuto constatare che la conducente, una donna 45enne spezzina, appariva in evidente stato di ebbrezza alcolica. Sottoposta a due distinte prove etilometriche, entrambe con esito positivo rispettivamente di 1,21 e 1,19 g/l, è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza alcolica, oltre che sanzionata amministrativamente, come gli altri passeggeri, per violazione alle norme anti contagio per essersi allontanati dai rispettivi domicili senza comprovate esigenze.
Da ieri mattina sono stati ampliati i casi legittimanti gli spostamenti, per cui le pattuglie sono state istruite in merito anche per sensibilizzare in merito la cittadinanza. Numerose anche le richieste telefoniche di chiarimenti rivolte all’URP della Questura, da parte di persone scrupolose che vogliono essere certe di muoversi nel rispetto delle nuove norme regionali.

Ultime notizie

Geotermia, la Toscana punta al raddoppio. Monni: “Governo, basta incertezze”

La Toscana punta al raddoppio della potenza geotermica in tempi brevi. A Earth, fiera dell’innovazione tecnologica in campo ambientale, l’assessora regionale all’ambiente Monia Monni...

Mostra e Convegno  “I funghi del castagneto”

L’autunno si sa, è stagione ricca per il Comune di Pontremoli e per tutto il territorio in cui questo è inserito. Funghi, castagne, cromature...

Tpl, Baccelli scrive ad Autolinee: “Troppi disservizi, necessari chiarimenti”

Oltre 1000 reclami giunti al Numero Verde regionale, il triplo di quelli pervenuti nello stesso periodo l’anno scorso. Oltre il 40% di questi riguarda...
it_ITItalian