Incendi, da lunedì scatta il divieto assoluto di dar fuoco ai residui vegetali

Il divieto assoluto di qualsiasi tipo di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio, è stato istituito con Decreto n. 10258 del 20 giugno 2019, per il periodo:
24 giugno – 31 agosto 2019
Eventuali ulteriori periodi a rischio (prolungamento oltre il 31 agosto) potranno essere stabiliti dalla Regione Toscana, in base all’indice di pericolosità per lo sviluppo degli incendi boschivi.
È vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue all’interno delle aree attrezzate.
In deroga, l’Ente competente può autorizzare attività di campeggio e fuochi pirotecnici.
La mancata osservanza dei divieti, comporta l’applicazione delle sanzioni previste dalle vigenti disposizioni in materia

  • Nei periodi a rischio, nel bosco e aree assimilate dei comuni a rischio particolarmente elevato per lo sviluppo di incendi boschivi, si applica la sanzione di € 2.066,00
  • Nei periodi a rischio, nel bosco e aree assimilate dei comuni a rischio non particolarmente elevato, si applica la sanzione di € 240,00
  • Nei periodi non a rischio, ovunque si applica la sanzione di € 120,00

Tutte le informazioni sul sito della Regione Toscana a questo link

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...