8 Febbraio 2023

Donatori di musica e una ballerina internazionale all’ospedale di Carrara

È visibilmente emozionato il Direttore del Day Hospital di Oncologia Andrea Mambrini dell’ospedale di Carrara quando la presenta: “È qui con noi oggi, ospite della nostra Associazione “Donatori di musica”, Rachele Buriassi prima ballerina de “Le grands ballets Canadiens” del Teatro di Montréal una delle più grandi città del Canada. Un’occasione davvero irripetibile per noi – continua il medico – presentatasi per la concomitanza di una esibizione presso il teatro Impavidi di Sarzana.”

“Rachele Buriassi – continua Mambrini – è una delle ballerine più affascinanti fra le grandi artiste che popolano il mondo della danza. L’equilibrio e l’armonia che guidano i passi di Rachele, nascondono il talento, la preparazione, lo studio profusi negli anni. Rachele nasce a Sarzana, qui vicino a noi, e già dai primi anni della sua vita si dedica alla danza. Lucia Boschi, sua maestra e grande amica dell’Associazione, ci racconta che la accoglie nella sua scuola a soli tre anni e mezzo: la mamma, infatti, ne pretende l’iscrizione in quanto diversamente la figlia le avrebbe distrutto la casa, ballando senza riposo nelle stanze del proprio appartamento”.

È poi il turno della esibizione vera e propria di Rachele Buriassi che porta, nei corridoi di un reparto riorganizzato per l’occasione, La morte del cigno, assolo coreografico scritto appositamente nel 1901 per Anna Pavlova una delle ballerine russe più famose. 
Una combinazione di tecnica ed espressività che genera emozioni ed immaginazione. Sensazioni estreme, quasi turbamento, accompagnano le movenze delicate ed imponenti della étoile. Applausi scroscianti e l’inevitabile “bis” che lei concede dopo l’esibizione di Esnel Ramos, ballerino che la accompagna, e che si presenta con un assolo sulle note della canzone Les Bourgeois di Jacques Brel. 

Rachele Buriassi si concede poi alle inevitabili domande che la platea, davvero selezionata, pretende. Alimentazione, quotidianità, esercizi ed impegno sono gli argomenti più richiesti. Lei, generosamente, si presta.
Ieri l’altro mattina, intanto, sempre al Day Hospital oncologico dell’ospedale di Carrara, gli studenti del Liceo musicale Palma di Massa si sono esibiti accompagnati dagli insegnanti Paolo Biancalana e Maria Simona Cianchi. Le quattro giovani presenti hanno presentato alcune arie di Puccini, Bizet, Gershwin. E per finire anche musiche di Lucio Dalla, Cristina Aguilera, Amy Whinehouse ed Elisa.

Ultime notizie

Presentato il programma del Carlevà dea Spèza

Domenica 12 febbraio torna in città il   Carnevale   spezzino per la gioia di adulti e bambini. La giornata avrà...