martedì 4 Ottobre 2022

Crollo del ponte di Albiano: il comune di Aulla sta valutando se costituirsi parte civile

Sta valutando se costituirsi parte civile il comune di Aulla nelle indagini che la procura della Repubblica di Massa ha aperto contro ignoti per i reati di disastro colposo e lesioni, indagini affidate alla sostituta procuratrice Alessandra Conforti, in merito al crollo del ponte di Albiano Magra.

Mentre l’Anas, come ha specificato ieri a L’Eco aprirà una commissione di indagine e spiega: “L’opera, unitamente a tutta l’arteria, è entrata in gestione ad Anas a novembre del 2018, a seguito dell’emanazione del DPCM 20 febbraio 2018, recante una revisione complessiva della rete stradale di interesse nazionale e della rete stradale di interesse regionale, in particolare quella toscana. L’infrastruttura era, fino a tale data, gestita dalla Provincia di Massa e Carrara”.

Nel frattempo il sindaco Valettini ribadisce che più di una volta ha contattato l’Anas per le segnalazioni dei cittadini sulle condizioni del ponte la cui crepa era ben visibile e destava preoccupazione.
Non è noto se sia stata quella l’origine del disastro, ma le indagini faranno luce a breve sui fatti, anche se sicuramente la chiusura degli uffici per le disposizioni sulla lotta al Coronavirus in questo momento può non favorire le ricerche.

Ultime notizie

Anche in Lunigiana nascono i Baby Pit Stop

In occasione della Settimana per l’Allattamento Materno (SAM), che si svolge in tutto il mondo dal 1° al 7 ottobre di ogni anno, nascono...

Cinque Terre: sanzioni a due guide “abusive”

A tutela dei numerosi gruppi di turisti che affollano le Cinque Terre e del regolare svolgimento della professione di accompagnatore turistico, i carabinieri forestale...

Lunigiana Land Art best practice alla XVIII edizione di LuBeC – Lucca Beni Culturali

Il progetto Lunigiana Land Art venerdì 7 ottobre 2022 sarà tra le best practice e casi di successo in Toscana al tavolo dell’OpenLab della...
it_ITItalian