Chi Siamo

Si parte e poi si ritorna. Nella nostra breve esperienza di studio e di lavoro abbiamo sempre creduto che, dopo tanto girovagare, un giorno saremo tornati nella nostra Lunigiana per dar vita a un progetto che abbiamo avuto, separatamente e inconsapevolmente, a cuore: informare la nostra terra in modo indipendente e del tutto differente rispetto ai comuni “giornali” che da anni contraddistinguono l’informazione locale. Troppe poche pagine e troppo uguali, notizie che arrivano dopo giorni e senza approfondimenti, soprattutto lontane da quella che ormai è diventata il medium più utilizzato da tutti: internet. Ci è sembrato giusto mettere a disposizione le nostre conoscenze, le nostre esperienze e la nostra buona volontà per tentare di cambiare un po’ tutto.

Abbiamo scelto di “uscire” come settimanale per avere più tempo di organizzare, raccogliere informazioni e fornirle nel miglior modo possibile.

Tenteremo di catturare la vostra attenzione con notizie e approfondimenti che nessuno vi ha dato, con articoli, fotografie e video e una capillare presenza sui social per raggiungere la maggior parte del pubblico.

Cureremo attentamente la cultura e le tradizioni del nostro territorio, dando una visione globale di tutto quello che è la Lunigiana, dalle fiabe ai libri, dalle rappresentazioni dialettali al teatro, senza dimenticare la musica antica e moderna che passerà, durante le stagioni, da queste parti e nelle zone limitrofe.

Racconteremo e spiegheremo le eccellenze del luogo, passando da comune a comune, ritrovando i sapori di una volta e raccontando la natura che, benevola, ci circonda da migliaia di anni.

Utilizzeremo tutta la nostra passione per il mestiere che abbiamo scelto di intraprendere, quello di essere giornalisti “senza frontiere”, occupandoci, senza intermediari, senza editori alle spalle e senza essere un giornale di parte, della realtà locale con uno sguardo anche ai problemi generali, come lavoro, politica, giovani ed Europa.

Come vorremo riuscirci? Prima di tutto abbiamo bisogno di essere letti da voi, che ci sosteniate e che siate contenti del nostro lavoro e poi autofinanzieremo ogni piccolo passo tramite il meccanismo del “free press”, per essere sempre una voce libera.

Insomma, più ci leggete, più saremo incoraggiati ad andare avanti, in tanti modi diversi, in modo che l’eco delle nostre notizie sia sempre presente, dalle valli, alle montagne, sino a ogni limite imbiancato o soleggiato della nostra splendida Lunigiana.