mercoledì 30 Novembre 2022

8 ore di viaggio con l'emergenza neve, la Croce Rossa di Spezia trasporta un paziente oncologico in Svizzera

Circa 1.200 km di viaggio complicato non soltanto dall’emergenza Covid-19, ma anche dalla neve che in parte ha colpito anche l’entroterra spezzino. Quella di ieri è stata una giornata campale per un equipaggio di soccorritori della Croce Rossa della Spezia che ha trasportato un paziente oncologico all’ospedale di Olten, nel Canton Soletta, nel nord della Svizzera, partendo dalla Val di Vara. Il viaggio in ambulanza è stato organizzato per garantire le cure necessarie al malato, ma fin da subito la tabella di marcia è stata scombinata dai problemi di viabilità incontrati in varie località del percorso a causa della neve sulle strade. Alla fine, dopo ben 8 ore di viaggio e 600 km percorsi, i soccorritori sono arrivati a destinazione, al Kantonsspital di Olten, dove hanno lasciato il paziente oncologico alle cure dei sanitari.
Nonostante i problemi organizzativi legati all’emergenza e al maltempo, chi ha richiesto il trasporto sanitario del malato ha riservato parole di ringraziamento per la Croce Rossa: “In questi giorni ho avuto modo di contattare più volte, per il trasferimento in Svizzera di un malato, la Croce Rossa della Spezia. Ho trovato un ambiente pronto, sensibile e collaborativo. La loro esperienza mi ha risolto una situazione abbastanza complessa. Tutti i contattati hanno messo il massimo impegno, sempre precisi e disponibili. Una eccellenza italiana, alla Spezia”.

Ultime notizie

Offerta formativa provinciale: novità anche per le scuole lungianesi

Il consiglio provinciale della Provincia di Massa-Carrara nel corso dell'ultima seduta ha approvato all'unanimità il piano provinciale dell'offerta formativa e del dimensionamento scolastico per...

Terza categoria: la Villafranchese cade in Versilia

L’ultima gara dell’ottavo turno ha visto il successo di misura dello Sporting Marina sui lunigianesi della Villafranchese, maturato nei minuti di recupero. I giallo...

Sala relax all’ospedale Apuane: divelto dal muro l’impianto hi-fi e rubata una chitarra, Mambrini chiede solidarietà

Non è solo il valore delle cose, ma il simbolo che esse rappresentano a lasciare una profonda amarezza. Una brutta sorpresa quella che lo scorso...
it_ITItalian